Riccardo Scamarcio/ Una carriera avviata anche come produttore (Stasera Casa Mika)

- Francesca Pasquale

L’attore pugliese Riccardo Scamarcio è tra gli ospiti che questa sera saranno su Rai 2 nella prima puntata della seconda stagione dello show musicale Stasera casa Mika.

Riccardo_scamarcio_foto
Riccardo Scamarcio

Uno scatenato Riccardo Scamarcio è quello che suona padelle e coperchi al fianco di Mika nella nuova edizione di Stasera Casa Mika. In una recente intervista a Io Donna, l’attore ha raccontato del suo presente come produttore, carriera ormai ben avviata come lui stesso conferma: “Ho fatto progetti difficili, di cui sono molto orgoglioso, mentre il prossimo sarà una commedia, un’idea che mi piace molto, con una critica di un malcostume della nostra società. – ha raccontato Scamarcio per poi continuare – Come produttore sono convinto che bisognerebbe riunire tutte le anime del cinema e il ministero per stilare un piano industriale, vero, con finanziamenti reali da introdurre nel sistema cinema. Qualcosa come un miliardo di euro in dieci anni, rilanciando in primo luogo la Mostra del Cinena di Venezia e riaprendo tante sale dei centri urbani, dandole in gestione a giovani preparati, con una programmazione obbligatoria nazionale del 50%”. (Anna Montesano)

IL CASO WEINSTEN

Tra i tanti ospiti di questa prima puntata di Stasera casa Mika spunta l’attore pugliese Riccardo Scamarcio che negli ultimi giorni ha fatto discutere per le considerazioni fatte sul caso Weinsten. Nel corso di una puntata della trasmissione radiofonica Un giorno da pecora ha condannato sia i comportamenti del produttore americano e sia le tardive denunce delle attrici: “Della vicenda, la cosa che mi sembra più triste è che il popolo vuole il sangue e la stampa glielo fornisce. Le reazioni di chi ha preso le distanze dai comportamenti di Weinstein, certamente e assolutamente condannabili, in questo momento mi sembrano altrettanto sgradevoli. Ci sono artisti che parlano adesso e che comunque hanno fatto la loro carriera. Col senno di poi possiamo dire quello che vogliamo. Ora lo stanno massacrando e non si capisce che dietro c’è un uomo che ha una patologia, che si è comportato in maniera deplorevole ma che rimane un essere umano. Ora massacrarlo come sta facendo il New York Times, che si erge a beniamino della giustizia, mi sembra esagerato”.

RICCARDO SCAMARCIO, UNA STORIA BASATA SULL’AMORE VERO

Negli ultimi giorni l’attore Riccardo Scamarcio è stato al centro dell’attenzione pubblica ed in particolare del mondo del gossip per via della foto che lo ritrae nel pieno centro di Roma di notte in sella ad uno scooter con una misteriosa bionda. Si parla di una possibile nuova compagna dopo la fine della duratura relazione con l’attrice Valeria Golino. A proposito del decennale rapporto con la Golino, Scamarcio nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano Il Corriere della Sera ha lasciato intendere come tra di loro il legame sia ancora molto intenso: “Qualunque cosa io dica non può essere davvero attinente con la storia d’amore che abbiamo avuto. In un’intervista un rapporto lungo dieci anni si può solo ridurre, minimizzare. Non basterebbe un giornale per esporre quella relazione, che è il mio sangue, è il mio amore. Non posso rispondere, perché ogni storia che dura tanto si basa sull’amore vero, che non ha condizioni, non è programmato. Se t’innamori di una persona, t’innamori di quella persona, sfuggi a qualunque ragionamento”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori