ROSA PERROTTA/ Molestie sessuali: “Io sono l’esempio che si può dire no” (Non è l’Arena)

- Emanuela Longo

Rosa Perrotta ed il racconto della sua personale esperienza a Massimo Giletti, sul tema delle molestie: 10 mila euro in cambio di attenzioni, ma lei rifiutò.

rosa_perrotta_uomini_donne
Rosa Perrotta

Il tema delle molestie sessuali resta centrale in questo periodo molto delicato nel quale ogni giorno si allunga la lista di veri o presunti molestatori ma anche delle relative vittime. Nella prima puntata della nuova trasmissione Non è L’Arena, in onda su La7 e condotta dall’ex volto Rai, Massimo Giletti, è stata accolta Rosa Perrotta, ex protagonista di Uomini e Donne nonché modella. Dopo aver animato il salotto di Maria De Filippi con le sue vicende amorose, nel ruolo di tronista, la Perrotta ha rilasciato ieri un’intervista choc nella quale ha ammesso di essere stata anche lei vittima di molestie. La stessa Perrotta ha rivelato qual è la sua visione di violenza, asserendo, al cospetto del padrone di casa: “La violenza per me avviene nel momento in cui tu, sapendo di avere un potere diverso dal mio, mi metti in questa situazione, mi obblighi a stare in quella situazione. Così mi stai già facendo violenza”. Le situazioni spiacevoli, purtroppo, non riguardano solo il mondo del cinema e della tv ma anche quello della moda e Rosa ne è testimone. È la stessa a spiegare di aver iniziato a fare la modella all’età di 18 anni e da allora di cose ne ha viste abbastanza. “È un sistema viziato”, commenta. Chiaramente, come le fa notare Lele Mora, ospite in studio, anche in questo caso non è possibile fare di tutta l’erba un fascio, ma la Perrotta replica: “Io sono l’esempio che si può dire no”.

“10 MILA EURO IN CAMBIO DI ATTENZIONI”

Nel corso dell’intervista l’ex protagonista di Uomini e Donne ha reso pubblico un aneddoto piuttosto eloquente. Alla giovane le sarebbero stati offerti 10 mila euro ma con un secondo fine molto chiaro. Rosa rivela quindi la sua esperienza, vissuta quando aveva circa 20 anni: si trovava fuori per lavoro e fece la conoscenza di un agente 50enne, il quale si accompagnava con una ragazzina sua coetanea. “Questa persona cerca di avvicinarmi”, racconta la giovane modella, che all’epoca dei fatti era fuori per 2-3 giorni proprio per motivi lavorativi. Il copione si ripete: modi gentili e la promessa di un futuro lavorativo roseo e ricco di occasioni da cogliere al volo. Ma insieme ai tanti progetti ed alle promesse, giungono anche i soldi. “Un giorno mi caccia dei soldi, e mi dice ‘compra quello che vuoi’”, rivela la Perrotta che incalzata da Giletti dice anche la cifra. “Forse 10mila euro…”. Lei rifiuta ma l’uomo continua a contattarla con una certa insistenza. È chiaro come dietro quella consistente cifra in denaro ci fosse la richiesta seppur velata di certe “attenzioni” da parte sua nei confronti del generoso agente. Nonostante tutto però, Rosa ha avuto la forza di rifiutare e di sparire: “L’esempio che si può dire di no”, ha chiosato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori