STRISCIA LA NOTIZIA/ Torna il tg satirico. Luca Abete e il “turismo scolastico” a Napoli

- Elisa Porcelluzzi

Striscia la notizia va in onda questa sera, giovedì 2 novembre 2017, alle 20.40 su Canale 5. Nuovo appuntamento con Ezio Greggio, Enzo Iacchetti e le veline.

striscia_greggio_iacchetti_twitter_2017
Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti

Questa sera, giovedì 2 novembre 2017, alle 20.40 su Canale 5 va in onda una nuova puntata di Striscia la notizia, il tg satirico di Antonio Ricci giunto alla trentesima edizione. Ieri sera l’appuntamento con Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio è stato seguito da una media di 4.513.000 spettatori con uno share del 16.8%. Il programma di casa Mediaset ha così incassato un’altra sconfitta: su Rai 1 I Soliti Ignoti – Il Ritorno ha ottenuto 4.892.000 spettatori con il 18.3% di share. Anche ieri sera il tg satirico è stato critico per l’eccessiva lunghezza della puntata: “Come empre #striscia chiude alle 21:30 @QuiMediaset_it bisogna cambiare per l’orario nella promo non è più alle 21:10 la1serata #SquadraMobile2” e “Qualcuno dica a #striscia che ha rotto le balle!!! Vogliamo #SquadraMobile2”. Stasera nello studio di Canale 5 ritroveremo le due veline-ballerine Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva, che verranno affiancate del Gabbibo durante la sigla finale. In attesa della puntata di stasera, vediamo quale è stato uno dei servizi più seguiti nella puntata di ieri, mercoledì 1 novembre. 

LUCA ABETE A NAPOLI: ESAMI FACILI?

Napoli è una meta ambita durante le vacanze, ma Luca Abete ha scoperto che durante l’estate – nel periodo degli Esami di Stato – il capoluogo campano si riempie di diplomandi. Come mai? Sembra che a Napoli, in alcune scuole paritarie, sia più facile ottenere un diploma rispetto alla città di provenienza. “A Torino avrei dovuto dare l’esame di ammissione per la maturità e poi quello di maturità. Quindi avrei dovuto fare il doppio esame. Qui invece fai solo l’esame di maturità”, ha spiegato uno dei liceali. Luca Abete ha scoperto che riescono ad aggirare l’obbligo di residenza in Campania con una residenza fittizia creata ad hoc. Inoltre, i genitori ammettono di essere al corrente della situazione. L’inviato di Striscia si è recato il alcune di queste scuole per assegnare un “premio”, per il loro impegno a favorire il “turismo scolastico”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori