QUINTA COLONNA/ Oggi non va in onda. Paolo Del debbio torna giovedì 23 novembre

- Elisa Porcelluzzi

La puntata di questa sera, lunedì 20 novembre, di Quinta Colonna slitta a giovedì 23 novembre sempre alle 21.15 su Rete 4. Paolo Del Debbio rimanda l’appuntamento settimanale.

paolo_del_debbio-quinta_colonna
Paolo Del Debbio conduce Quinta Colonna

Anche questa sera, lunedì 20 novembre, Quinta Colonna non andrà in onda su Rete 4. Come settimana scorsa, il talk show di Paolo Del Debbio è stato posticipato a giovedì. L’appuntamento con Quinta colonna, quindi, è previsto per giovedì 23 novembre alle 21.15 sempre su Rete 4. Al posto del talk andrà in onda il film “Uno sceriffo extraterrestre poco extra e molto terrestre”, diretto da Michele Lupo nel 1979. Settimana scorsa Quinta Colonna era stata posticipata per evitare lo scontro diretto non solo con il Grande Fratello Vip su Canale 5, ma anche con il ritorno dello spareggio per i Mondiali di Russia 2018 su Rai 1. Il cambio di palinsesto però ha giovato al programma i Rete 4. La puntata del 6 novembre,  l’ultima andata in onda di lunedì, ha totalizzato una media di 804.000 spettatori con il 3.7% di share. Mentre la puntata di giovedì 16 ha conquistato una media di di 988.000 spettatori con il 5% di share.

IL MOVIMENTO NEOBORBONICO CONTRO QUINTA COLONNA 

Nelle scorse settimane il Movimento Neoborbonico si è scagliato contro Quinta colonna. Il presidente Gennaro De Crescenzo, dopo la puntata andata in onda il 30 ottobre, ha scritto una lettera aperta per protestare contro la linea editoriale del programma giudicata razzista nei confronti dell’Italia meridionale.: “Caro Paolo Del Debbio, cara Rete 4, cara Mediaset… Ma davvero pensate che i meridionali siano così stupidi? Davvero, quando diffondete luoghi comuni razzisti e beceri (roba da curva dello stadio di Bergamo o di Verona), pensate che quei luoghi comuni siano veri? Davvero pensate che quando invitate qualche meridionalista e non lo fate parlare o continuate a invitarlo per fargli fare il figurante muto (ci avete provato inutilmente anche con noi neoborbonici un paio di volte e abbiamo puntualmente rifiutato l’invito) in giro la gente (normale) non si accorga che si tratta di una finta dimostrazione di democrazia e di un teatrino organizzato in tutte le puntate e con lo stesso scopo?». La lettera, pubblicata sul profilo Facebook di De Crescenzo, è accompagnata da un’immagine in cui si vede Paolo Del Debbio, circondato dai marchi che sponsorizzano la sua trasmissione, e una scritta che recita: “Quinta colonna e Rete 4: voi liberi di fare trasmissioni antimeridionali, noi liberi di informare i vostri sponsor che sceglieremo altri prodotti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori