Scomparsa, fiction/ Il colpevole è il dottor Parisi! Boom di ascolti per la puntata finale

- Fabiola Iuliano

La sesta e ultima puntata di Scomparsa si è conclusa ieri con la verità sulla morte di Sonia: la ragazza, infatti, è stata uccisa dal dottor Parini a causa del…

scomparsa_cs_2017
Scomparsa, la fiction in onda su Rai Uno

Si è conclusa ieri tra grandi colpi di scena la fictiorn di Rai Uno “Scomparsa”, con Vanessa Incontrada e Giuseppe Zeno. Ottimi gli ascolti di questo finale così come ottimi sono stati i commenti del pubblico. Sulla pagina Facebook dedicata alla fiction si legge “Successo straordinario e chiusura con record per #Scomparsa. L’ultima puntata ha registrato ieri l’ennesimo boom d’ascolti con 6.811.000 spettatori e il 28,67% di share, mettendo a segno il miglior risultato, sia in ascolto medio sia in share, di tutta la serie, vincendo la serata, risultando il programma più visto della giornata e confermandosi come la fiction più vista dell’autunno!”. Grandissimi risultati per la fiction di RaiUno che, d’altronde, trova un pubblico entusiasta che si complimenta con i due attori protagonisti: “Fiction bellissima; avvincente; emozionante. Lei è bellissima: bravissima, ha sofferto come se fosse lei veramente a soffrire in prima persona. Giuseppe Zeno eccezionale anche lui. La migliore fiction dell’anno senza dubbio” si legge tra i commenti del pubblico. (Anna Montesano)

LA SECONDA STAGIONE CI SARÀ?

La fiction Scomparsa ha chiuso i battenti ieri sera, portando in scena una serie incredibile di sorprese che hanno portato alla scoperta dell’omicida di Camilla: il dottor Parisi. Si è trattato di un finale chiuso, che ha chiarito tutti i punti interrogativi e i sospetti delll’intera serie, senza lasciare uno spiraglio ad un possibile seguito. Non è certo un caso che la stessa Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, aveva ammesso durante la presentazione di questo programma: “Ha una chiusura netta, nel senso che abbiamo potuto raccontare un film di seicento minuti (…) Ha una struttura complessa fatta di trame e sotto trame. È un grande giallo ed è pensato per finire con la sesta serata”. Proprio come accaduto per la Strada di Casa, non sembrano dunque esserci dubbi riguardo una possibile seconda stagione, che almeno per il momento non è prevista. Eppure, tra i milioni di telespettatori che hanno seguito questo programma il dubbio ancora permane: gli ascolti di Scomparsa sono stati incredibili, persino superiori alle aspettative, motivo per cui la Rai potrebbe decidere di fare un clamoroso passo indietro… [Agg. di Dorigo Annalisa]

IL COLPEVOLE È…

È il dottor Parisi il colpevole per l’omicidio di Sonia e la scomparsa di Camilla. Quella notte, infatti,mentre si recava a casa dopo un turno in ospedale, il medico ha incrociato sulla strada la povera Sonia, che nel tentativo disperato di recuperare la sua amica Camilla dal festino organizzato da Turano, ha chiesto aiuto al padre del suo migliore amico. L’uomo si è quindi  recato insieme a lei alla villa per portare via la figlia di Nora ormai priva di sensi, ma l’atmosfera amorale respirata in quel posto ha risvegliato i dolorosi ricordi di una moglie eccessivamente libertina, che prima di morire lo tradiva già da molto tempo. Nel tragitto per tornare a casa, l’uomo ha quindi accusato Sonia di essere una ragazza di facili costumi, e dal litigio successivo ne è nata la colluttazione che ha dato vita al tragico epilogo di questa storia. Camilla, in auto con loro, è riuscita miracolosamente a scappare, ma la sua successiva scomparsa non ha fatto altro che rafforzare l’alibi già granitico dell’illustre professore.

IL PRIMO SOSPETTATO 

La misteriosa scomparsa di Camilla e l’omicidio di Sonia hanno portato alla luce una serie di torbidi segreti che si sono risolti soltanto con l’ultima puntata in onda ieri su Rai Uno. A finire nella scia dei sospettati anche Davide Giuliani, il migliore amico del vicequestore Giovanni Nemi che a causa della sua relazione extraconiugale con la vittima, è finito senza possibilità di appello nella lista dei sospetti. A rendere il tutto più difficoltoso, la sua rocambolesca fuga, che non ha fatto altro che complicare ulteriormente la situazione fino all’epilogo inatteso che ha portato alla sua morte. Quella dell’insegnante di windsurf è solo l’ennesima famiglia distrutta da questa tragedia, dal momento che prima di loro, a fare i conti con i sospetti per la scomparsa delle due ragazze sono stati Olga e Ugo Turano, sfiniti da una serie di apparenze che nascondevano una vita fatta di bugie e torbide relazioni. A pagare il prezzo più alto, però, i genitori di Sonia, Marianna e Fausto Iseo, distrutti dalla perdita di una figlia e dalla necessità di vendicare il torto subìto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori