Junior Bake Off Italia 2017 / Pagelle e eliminati seconda puntata

- Fabiola Granier

Junior Bake Off Italia 2017, ecco le pagelle della seconda puntata di venerdì 29 dicembre: tra dolci, dipinti a mano e hamburger i bimbi si sfidano tra i fornelli

REAL-TIME_JUNIOR-BAKE-OFF-3
Junior Bake Off Italia

IL RIASSUNTO DELLA SECONDA PUNTATA

A Villa Annoni è tutto pronto per la seconda puntata della terza edizione di Junior Bake Off Italia di venerdì 29 dicembre, l’ultima per l’anno 2017: a condurre lo show Katia Follesa che sostituisce Benedetta Parodi, super conduttrice della versione per i grandi. I giudici Clelia D’onofrio, Ernst Knam e Damiano Carrara dovranno vedersela con i piccoli concorrenti, giovani aspiranti pasticceri in sfida per il titolo. Oggi si vola in America, la terra di Damiano. Per la prima prova l’opera da realizzare è la hand painted cake, cioè la torta dipinta a mano. Dopo aver scelto il proprio tema, dopo essersi prenotati andando a tradurre correttamente le parole proposte da Damiano, i concorrenti trovano una valigetta dentro la quale ci sono gli attrezzi e gli strumenti per decorare. Massimo, grembiule blu, ha dalla sua il vantaggio del timeout: quando vuole, infatti, potrà fermare il tempo per i suoi avversari. Tempo finito, ora tocca agli assaggi. Seconda sfida è invece la sfida tecnica: i concorrenti dovranno sfidarsi con il barbecue! Tre sono i panini da realizzare e gli assaggi saranno al buio. Alessandro vince la puntata e si aggiudica il grembiule blu, Gaia e Matteo eliminati.

TOP E FLOP

Seconda puntata di Junior Bake Off Italia tra alti e bassi, momenti belli e divertenti e qualche no. Tra i top moments per i piccoli concorrenti la sfida di lingua inglese: i bimbi, infatti, nella puntata ambientata proprio in America, la terra di Damiano Carrara, dovranno alternarsi tra italiano e inglese. Prima sfida è la hand painted cake, ma i piccoli, prima di arrivare a decorare le proprio torte, hanno dovuto tradurre parole in inglese, scegliere un tema che potesse rappresentarli e capire come riprodurre il tema scelto sul proprio dolce con colori e attrezzi. Una puntata dove il divertimento e l’internazionalità hanno fatto da protagonisti. Tra le cose belle di questo programma il modo delicate ma pur sempre deciso con cui riesce a mettere in difficoltà i concorrenti: i bimbi, infatti, quando incontrano un ostacolo nella preparazione del dolce, riflettono molto con loro stessi e riescono a capire come comportarsi, non arrendendosi mai e cercando sempre di rialzarsi trovando una soluzione a qualsiasi problema. Questo è un gran bel insegnamento. (di Fabiola Granier)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori