HOUSE OF CARDS 6 / L’ultima stagione si farà senza Kevin Spacey! Riprese previste per il 2018

- Annalisa Dorigo

House of Cards 6 si farà: la notizia è stata ufficializzata dalla Netflix che ha confermato l’assenza di Kevin Spacey, l’attore coinvolto qualche settimana fa nello scandalo molestie.

Kevin-Spacey-House-of-Cards-2017
Kevin Spacey in House of Cards

Quale sarà il futuro di House of Cards 6? La domanda è rimbalzata da una pagina web all’altra nelle ultime settimane, dopo che la Netflix aveva deciso di sospendere le riprese della famosa serie a causa dello scandalo molestie. Le accuse mosse contro Kevin Spacey avevano resa necesseria l’immediata presa di posizione da parte del colosso web, che aveva posto fine all’immediata collaborazione con l’attore. Da allora si era fatto un gran parlare del futuro di questa serie e del rischio che essa potesse giungere al termine prima del tempo, senza quella finale sesta stagione che tutti attendevano. Ma dopo tante brutte notizie è finalmente arrivato il comunicato che tutti speravano. Ted Sarandos, Chief Content Officer di Netflix, ha annunciato che la sesta stagione si farà e che essa avrà inizio nel 2018, ovviamente senza la partecipazione di Kevin Spacey.

House of Cards 6 si farà ma senza Kevin Spacey

Ted Sarandos ha ufficializzato la sesta stagione di House of Cards scrivendo: “Siamo entusiasti di concludere la storia per i fan”. Saranno otto gli episodi conclusivi, a differenza dei 13 previsti in un primo momento. Protagonista sarà Robin Wright, che presterà il volto a Claire Underwood, mentre il personaggio interpretato da Kevin Spacey (Frank Underwood) uscirà di scena, probabilmente per una morte improvvisa. Ma le buone notizie per gli appassionati del genere potrebbero non finire qui: sembra infatti che la produzione stia valutando la possibilità di produrre degli spin off che potrebbero essere incentrati sulle vicende di altri personaggi, tra i quali sembra certo lo spazio concesso a Doug Stamper. Per Kevin Spacey, invece, è giunta definitivamente la parola fine con il colosso della Netflix che non gli ha perdonato lo scandalo sulle molestie compiute anche molti anni fa. Stessa sorte è stata a lui riservata per il film ‘all the money in the world’ nel quale è stato sostituito in extremis dal collega Kevin Spacey.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori