La città verrà distrutta all’alba / Su Italia 1 il film con Timothy Olyphant e Radha Mitchel (oggi, 10 febbraio 2017)

- La Redazione

La città verrà distrutta all’alba, il film in onda su Italia 1 oggi, venerdì 10 febbraio 2017. Nel cast: Timothy Olyphant e Radha Mitchel, alla regia  Breck Eisner. Il dettaglio della trama.

Foto-Mediaset_new
film

, il film in onda su Italia 1 oggi, venerdì 10 febbraio 2017 alle ore 23.10. Una pellicola cinematografica pubblicata durante l’anno 2010 e diretta dal regista Breck Eisner. Il film in questione è un riadattamento cinematografico dell’opera chiamata con il medesimo nome e realizzata durante il 1973 dal regista George A. Romero, che nella versione del 2010 viene accreditato come produttore esecutivo. La pellicola appartiene al genere horror, fantascienza, azione e thriller. Il personaggio principale, ossia lo sceriffo David Dutton, è interpretato dall’attore Timothy Olyphant. Ma ecco la trama del film nel dettaglio.

Il film si concentra principalmente sulla figura dello sceriffo David Dutton, impegnato nelle forze dell’ordine della cittadina di Ogden Marsh. Questo centro abitato è noto principalmente per essere abitato da persone altamente rispettose verso la legge, tanto da essere prese come esempio. Nonostante questo però un giorno lo sceriffo è costretto ad intervenire violentemente contro un certo Rory Hamill, che dopo essere uscito da una partita da baseball minaccia di effettuare una strage con il suo fucile carico. In questo frangente David è costretto a uccidere l’uomo per bloccarlo, ignorando che Rory era solamente il primo degli infetti che sarebbero apparsi in seguito. In pochi giorni buona parte degli abitanti diventa violenta e incline all’omicidio con l’utilizzo di qualsiasi arma a disposizione. Lo sceriffo, in un primo momento, non riesce a spiegarsi come mai stia avvenendo tutto questo, fino a che non considera che l’incidente aereo di qualche tempo prima possa aver infettato le falde acquifere da cui la città prende l’acqua. Intanto il centro abitato viene isolato dal governo e le comunicazioni vengono interrotte completamente. L’esercito per poter portare in salvo le persone salve cerca di analizzare la temperatura dei soggetti in modo da evacuare quanti più civili possibile, ma finisce tutto in un disastro, durante questa operazione, le persone si fanno prendere dal panico creando un caos incredibile, costringendo i militari a sospendere l’evacuazione programmata. Nel mentre David, insieme a sua moglie Judy (interpretata da Radha Mitchell), il medico della zona Becca (interpretata da Danielle Panabaker) e dal suo braccio destro Russell (interpretato da Joe Anderson) risultano essere ancora all’interno della città, alla ricerca di un modo sicuro per potersene andare dalla città, magari utilizzando i pulman della stazione centrali che in teoria dovevano essere usati per evacuare più persone possibili. Durante questo viaggio alla ricerca della salvezza Becca perderà la vita durante un attacco degli infetti ad un autolavaggio, e i protagonisti arriveranno a scoprire che la popolazione della cittadina è stata infettata da un virus creato per essere un’arma batteriologica destinata ad una città poco distante da Ogden Marsh. Tutto ciò viene confessato da un uomo che tentava di scappare dal centro abitato in macchina, cosa che gli viene impedita dai protagonisti. Ed è proprio in questo momento che Russell manifesta i primi sintomi creati dal virus, uccidendo il fuggitivo. Il braccio destro di David morirà poco dopo per permettere a David stesso e a sua moglie incinta di scappare da un posto di blocco con un camion, dalla radio interna i due avranno modo di sentire un messaggio dove viene detto che mancano 35 secondi all’ora prestabilita, e poco dopo Ogden Marsh viene rasa al suolo da un’arma nucleare che ribalta il mezzo di David e Judy, lasciandoli incolumi. Il finale del film mostra un satellite che punta la sua visuale su i sopravvissuti al disastro, ma anche come l’esperimento riguardante il gas venga iniziato nella cittadina di Cedar Rapids, che conta più di 128 mila abitanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori