Rita Pavone/ Sanremo 2017, la cantante dedica al pubblico il premio alla carriera (Oggi, 11 febbraio)

- La Redazione

Rita Pavone al Festival Di Sanremo 2017: due volte come concorrente, oggi in Giuria di Qualità con un importante consiglio per i cantanti più giovani 

rita_pavone
Rita Pavone

Rita Pavone al Festival di Sanremo 2017: la cantante dedica al pubblico il premio alla carriera – Rita Pavone è salita sul palcoscenico del Festival di Sanremo 2017 per ritirare il premio alla carriera che ha meritato dopo tantissimi anni di grandissime emozioni. Questa splendida artista ha sottolineato di volerlo dedicare alla gente che anno dopo anno l’ha sempre sostenuta. Racconta poi a Carlo Conti di volerlo mettere in salone a casa sua dove ha tutti i ricordi di una carriera piena di successo. Lo stesso conduttore prende il premio in mano e decide di lasciare con Maria De Filippi il palcoscenico del Teatro Ariston proprio a Rita Pavone. La cantante di Torino si esibisce con la sua splendida canzone ”Cuore” che è sicuramente uno dei suoi più grandi successi. All’età di settantuno anni comunque Rita Pavone dimostra ancora una volta di essere un’artista a trecentosessanta gradi.

Rita Pavone al Festival di Sanremo 2017: sarà sul palco dell’Ariston per ritirare il premio alla carriera – La finale del Festival di Sanremo 2017 sarà speciale per Rita Pavone, perché oggi ritirerà il Premio alla Carriera. È stata la stessa cantante ad annunciarlo «con grande orgoglio» attraverso un messaggio su Twitter (clicca qui per visualizzare il tweet). Sono oltre cinquanta milioni i dischi venduti da Rita Pavone in tutto il mondo sin dall’inizio della sua carriera e dei suoi successi. La cantante, che ha partecipato tre volte al Festival di Sanremo, tornerà sul palco dell’Ariston, ma in una nuova veste: da concorrente ad ospite celebrata con un riconoscimento prestigioso. Inoltre, è stata scelta come membro della giuria degli Esperti del Festival di Sanremo 2017 con Linus, Andrea Morricone, Paolo Genovese, Violante Placido, Greta Menchi, Giorgia Surina e Giorgio Moroder. Sono 19 gli album pubblicati in Italia da Rita Pavone, un disco live, 60 singoli, 8 EP e 20 raccolte ufficiali; all’estero, invece, ha rilasciato 9 album, 56 singoli, 20 EP e 23 greatest hits. Tra le canzoni più famose ricordiamo “Cuore”, “La partita di pallone”, “Come te non c’è nessuno”, “Il ballo del mattone”, “Il geghegè”, “Fortissimo” e “Viva la pappa col pomodoro”.

Rita Pavone al Festival Di Sanremo 2017: due volte come concorrente, oggi in Giuria di Qualità con un importante consiglio – Una serie di grandi eccellenze compone quest’anno la Giuria di Qualità del Festival di Sanremo. Tra queste anche Rita Pavone, la cantante che al Festival ci ha partecipato due volte, nessuna che però le ha portato il premio sperato. A 71 anni Rita torna all’Ariston on grande emozione: “C’è una bella energia, è un festival che mi piace molto perchè è totalmente improntato sulla musica. – ha svelato la Pavone in un’intervista a Repubblica, dove ha aggiunto – Ci sono altri contenitori per presentare la bella donna e cose simili, questo è come se fosse il nostro grammy. Io credo che si sta indirizzando verso qualcosa di più professionale. Io vado per sentire una canzone non mi importa del contorno, io ritengo di pensare un pò come pensa la gente, di pancia e ci azzecco”. La cantante ricorda i successi portati sul palco dell’Ariston, ma svela che non tornerebbe in gara: “Non sono una cantante Sanremese, sono un diesel, ho bisogno di carburare”.

Rita Pavone al Festival Di Sanremo 2017: l’ammonimento ai cantanti in gara più giovani – Decisa a non tonare all’Ariston come concorrente, Rita Pavone lo fa nella Giuria di Qualità e parte subito con un’ammonizione ai cantanti delle Nuove Proposte. “Il consiglio che posso dare ai giovani e di non basarsi sul look per creare la propria immagine, il look viene dopo. Oggi i più giovani danno più importanza all’immagine, ma non deve essere così. L’aspetto non conta niente se sei rock lo sei dentro. Devi crearti una tua identità“. Il consiglio della Pavone è chiaro e si accompagna ad un’esperienza dalla quale si può soltanto attingere. Felice di essere tornata all’Ariston, Rita Pavone ricorda anche i momenti in cui sul palco dell’Ariston ci è tornata come ospite, così come nel 2005 accanto al grande Toto Cutugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori