CLAUDIO VILLA JUNIOR E MANUELA VILLA/ Poco spazio a Sanremo per il Reuccio: polemica nel salotto di Barbara D’Urso (Domenica Live, 12 febbraio 2017)

- La Redazione

Claudio Villa Junior e Manuela Villa a Domenica Live, 12 febbraio 2017: a Sanremo è stato dato poco spazio all’anniversario della morte del Reuccio e i figli fanno scoppiare la polemica

domenicalive
Domenica Live

I telespettatori di Domenica Live conoscono bene Manuela Villa e questo pomeriggio, 12 febbraio 2017, la ritroveranno ospite nel salotto di Barbara D’Urso insieme al fratello Claudio Villa Junior. I due avrebbero fatto scoppiare una polemica per il poco spazio dato quest’anno a Sanremo per ricordare Claudio Villa in occasione dell’anniversario della loro morte. Il conduttore Carlo Conti ha menzionato la morte del Reuccio nel corso della prima puntata, andata in onda proprio il 7 febbraio, giorno in cui Claudio Pica, vero nome di Claudio Villa, moriva a Padova nel 1987. Secondo i due figli di Villa alla keremesse musicale si sarebbe dovuto dare più spazio al Reuccio in occasione del trentesimo anniversario dalla morte. Il mancato tributo ha fatto infuriare soprattutto Manuela, che su Facebook ha espresso così il suo sdegno: “Claudio Villa, grande artista conosciuto in tutto il mondo che ha dato tutto e dico tutto per amore della sua arte, “buttato” in prima serata al Festival di Sanremo tra un cenno di ridicolo omaggio, dovuto per dovere di cronaca e forma, priva di eleganza e rispetto mescolato con minimale maestria ai consigli per gli acquisti. Teatrino organizzato da ommini bisommini e cazzabubboli”. In conferenza stampa una giornalista ha citato il commento indignato di Manuela Villa, facendo anche il paragone con il tributo dedicato a Tenco, e Carlo Conti le ha risposto così: “Semplicemente Tenco è morto qui, è stata una tragedia che ha riguardato da vicino il Festival e per questo ha un peso diverso. Seguendo quel ragionamento ogni sera dovremmo ricordare qualcuno con un omaggio, dovremmo farlo per Califano, Pino Daniele, Mango, come pure abbiamo fatto in passato, ad esempio ricordo il duetto di Emma e Arisa ne Il Carrozzone con le immagini dei grandi del Festival. La notizia della morte di Villa esattamente 30 anni fa, il 7 febbraio, interruppe il Festival e per questo è stata fatta solo una citazione, non volevamo mancare di rispetto a nessuno”. Le scuse di Conti sono bastate per placare la furia dei fratelli Villa?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori