Made in Sud / Pagelle prima puntata: Gigi D’Alessio protagonista! (puntata 14 marzo 2017)

- La Redazione

Made in Sud, ecco le pagelle della prima puntata della nuov stagoone andata in onda martedì 14 marzo 2017: ecco i topo e i flop del programma di comicità tutta meridionale

made_in_sud
Made in Sud

Ritorno in grande e in grande stile per Made in Sud, dopo la pausa, con tantissime novità: la sigla iniziale, la presenza di un nuovo conduttore, il cantante Gigi D’Alessio e quindi l’assenza di Gigi e Ross, impegnati in Sbandati. Tra i top di questa puntata, quindi tra i momenti più belli di tutta la serata, l’interpretazione di Gigi D’Alessio de “La prima stella”, la canzone con cui ha partecipato al festival di Sanremo 2017. Un altro bellissimo momento della puntata quello della decida e del bel ricordo di “Don Antonio”, il famoso boss delle cerimonie, dei matrimoni, scomparso da poco tempo e ricordato con l’imitazione di “Don Ciro”. Un altro top riguarda i momenti di monologo e primo piano di Gigi D’Alessio che, a spezzare gli sketch comici, entra in studio sempre accompagnato da una musica in sottofondo pronto a fare una riflessione su alcuni temi o sul fatto stesso di essere Napoli, da ritenere una vera e propria fortuna.  Puntata bella, intrigante e scorrevole questo primo appuntamento con la comicità di Made in Sud, che ritorna in prima serata su Rai Due, appuntamento fisso del martedì. Ma ci sono stati alcuni momenti no, alcuni momenti flop che hanno rovinato un po’ tutta la serata. Uno tra tutti, l’ennesima riproposizione della polemica tra Gigi D’Alessio e la giuria di qualità che ha determinato la sua eliminazione dal Festival di Sanremo 2017 a causa di un voto pari a zero che, appunto, ha scatenato una serie di discussioni e polemiche anche sui social di tutti coloro i quali, per difendere Gigi e la sua canzone “La prima stella”, si sono schierati contro il Festival e la sua organizzazione. Tra gli altri flop, anche alcune interpretazioni di comici che invece non hanno molto convinto: come quella di “‘O Cor”, “Il dottore. Un altro dettaglio che non è passato inosservato e che non è molto piaciuto è stata la scarsa presenza di Elisabetta Gregoraci, sul palco solo in rare occasioni e quasi sempre dietro le quinte sostituite da una scoppiettante Fatima Trotta (Fabiola Granier)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori