NCIS – Unità Anticrimine 14/ Anticipazioni puntata 5 marzo 2017: Gibbs sospettoso per un presunto rapimento

- La Redazione

NCIS – Unità anticrimine 14, anticipazioni del 5 marzo 2017, in prima Tv assoluta su Rai 2. Gibbs viene chiamato per lo strano rapimento di una donna, ma inizia a sospettare del marito. 

ncis_gibbs_facebook
NCIS - Unità anticrimine

Nella prima serata di oggi, domenica 5 marzo 2017, Rai 2 trasmetterà un nuovo episodio di NCIS – Unità anticrimine 14, in prima Tv assoluta. Sarà il sesto, dal titolo “Il gioco delle carte“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Quinn (Jennifer Esposito) entra in forte imbarazzo quando l’agente speciale Tony Francis (Tony Gonzalez) raggiunge la sede dell’NCIS e le propone di rivedersi, dato che si trova in città per un caso. Ellie (Emily Wickersham) e McGee (Sean Murray) intuiscono subito che fra i due c’è stato qualcosa di tenero, ma Quinn rivela che dal suo punto di vista è stata solo un’avventura. Propone inoltre a Ellie di lanciarsi a fare un tentativo, ma riceve un rifiuto, Torres (Wilmer Valderrama) però fa un’affermazione che gli vale qualche tensione con le quote rosa della squadra, ma viene interrotto dall’arrivo di Gibbs (Mark Harmon). Reeves (Duane Henry) sta infatti cercando un suo commilitone scomparso, Mason Finley (Henry Nixon), ma durante le indagini si è imbattuto nel cadavere di un marinaio, ritrovato in un vicolo. Gibbs decide di inviare sul campo Quinn e Ellie, rifiutando l’offerta di Torres, ma la nuova agente non vuole ritornare in quella zona particolare della città, dato che è propro lì che è rimasta ferita in uno scontro a fuoco. L’agente prova a fare qualche mozione, ma Gibbs è inamovibile e pretende che esegua i suoi ordini. Afferma che si tratta di un punto importante e le ricorda che essersi voluta sfidare nuovamente implica eseguire qualsiasi suo ordine. Sul posto, la squadra trova dei possibili indizi che la portano verso due sospettati, grazie ai proiettili presenti sul corpo della vittima. Ducky (David McCallum) rileva una distanza ravvicinata fra i punti d’entrata e conclude che gli spari siano partiti a breve distanza. Più tardi, Ellie decide di parlare apertamente con Quinn in base al suo stato d’animo, data la sfuriata per impedire l’intervento sul campo di Finley. Non appena Gibbs chiama per avere aggiornamenti e scopre quanto sta succedendo, decide di raggiungere Quinn immediatamente. Torres invece fa leva sul nervosismo di Abby (Pauley Perrette) quando tocca la stampante del laboratorio, ma le fa poi notare che nell’edificio in cui è stato detenuto Finley non c’è alcuna traccia che dimostri una prigionia prolungata. McGee capisce quindi che l’agente ha mentito e lo spinge a dargli l’indirizzo in cui si trovano i criminali che stanno cercando. Quinn invece rivela a Gibbs di essere ossessionato da quanto le è successo in passato e viene spronata a parlarne. Grazie a Finley, la squadra contatta Carbone (Lou DiMaggio), ma Ellie e Reeves capiscono che in realtà l’agente è più coinvolto di quanto ha detto.

Gibbs viene chiamato per l’assenza di un sottufficiale, le cui impronte pare che siano state ritrovate sulla scena del crimine di un omicidio. La squadra deduce che la vittima ha rapito il sottufficiale e che in seguito ad una colluttazione, la donna l’ha ucciso ed è fuggita. Alcune ore dopo il sottuffiiale viene rintacciato all’aeroporto locale. La donna afferma tuttavia di aver ricevuto una telefonata dal marito, in cui l’aveva avvisata di dove trovarlo, rivelandole anche che erano in serio pericolo. Una volta arrivata sul posto, non aveva trovato nessuno. L’ NCIS inizia a chiedersi come mai la donna è stata rapita e se l’omicidio del marito possa essere collegato al primo evento. Decidono quindi di rintracciare il marito del militare, ma durante le indagini scoprono che in passato i due si trovavano sul punto di divorziare, a causa di una relazione extraconiugale. Dopo aver sospettato una fuga d’amore, la squadra scopre inoltre che l’uomo è il CEO di una fiorente società e che aveva 3 milioni di dollari in banca: cosa avrebbe dovuto fare con una somma simile?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori