Che tempo che fa / Pagelle: quante risate con Orietta Berti e Nino Frassica (Puntata 2 aprile 2017)

- La Redazione

Che tempo che fa e Che fuori tempo che fa: ecco le pagelle della puntata di domenica 2 aprile 2017. Quali sono stati i top e i flop della serata condotta da Fabio Fazio?

fabio_fazio_tiziana_littizzetto_che_tempo_che_fa_lapresse_2017
Che fuori tempo che fa, conduce Fabio Fazio

Tra i top di Che tempo che fa e Che fuori tempo che fa la presenza del nuovo presidente del Palermo, l’irriverente, giovane, talentoso e super tatuato Paul Baccaglini, ex iena ora al vertice della dirigenza della squadra Siciliana. A coronare il suo sogno di incontrare il presidente, Nino Frassica, presidente di una squadra di “Serie Z” che ha perso con più di 100 gol di scarto nell’ultima partita di campionato, alla ricerca di uno sponsor che cerchi di coinvolgere proprio Paul. Tra i top della seconda parte del programma sicuramente l’entusiasmo e la divertente spontaneità di Orietta Berti che risponde alle provocazioni di Gigi Marzullo, Nino Frassica con il suo novennale “Novella Bella” e il suo libro delle risposte alle domande di Marzullo, e infine la frizzantisisma Mara Maionchi, reduce dall’eliminazione da Celebrity Masterchef. Una nota di colore anche Fabio Fazio, che questa sera ha condito il tutto con la sua ironia leggera ma pungente.Tra i flop della puntata di Che tempo che fa e del successivo spazio Che fuori tempo che fa in onda domenica 2 aprile 2017 un momento bello, ma non troppo televisivo. Soprattutto non adatto a un inizio di trasmissione che sarebbe dovuto essere più divertente, energico e meno istituzionale. Purtroppo l’intervento di Flavio Caroli, che ha raccontato il suo ultimo libro, Storia di artisti e bastardi, in cui il critico d’arte ha illustrato l’arte, il cinema e la musica dell’epoca contemporanea, è stato molto interessante ma purtroppo non ben trattato in ottica televisiva. Troppo tecnicismo, troppa precisione, troppa “arte”. Forse il suo momento, irrinunciabile per portare un po’ di cultura in tv, sarebbe dovuto essere più breve e poi dinamico, come spesso nello stile di Fazio che usa molte foto, video battute divertenti anche con argomenti più elevati. (Fabiola Granier)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori