1993, LA SERIE SKY/ Anticipazioni: fra mafia e politica, il finale sarà aperto? (puntata 30 maggio e 6 giugno)

- Morgan K. Barraco

1993 anticipazioni del 30 maggio 2017, in prima Tv assoluta su Sky Atlantic. Bosco perde la fiducia di Bossi, mentre Bibi dovrà affrontare la solitudine. Veronica si innamorerà di Davide?

stefano_accorsi_1_1993_cs_2017
Stefano Accorsi in Leonardo Notte, 1993

Il prossimo 6 giugno andrà in onda il finale di 1993 – La Serie Sky, dopo averci tenuto compagnia per quattro settimane. L’attenzione da parte dei telespettatori italiani continua a rimanere alta, mentre la trama si snoda fra punti interrogativi ed episodi di tensione. Sappiamo infatti che il finale di questa sera punterà i fari su altri suicidi, che si vanno ad aggiungere alla morte di Gardini. Dal punto di vista storico sappiamo infatti che fra la primavera e l’estate del 1993, l’Italia non divenne solo fucina di esplosioni, ma anche di misteri. Il silenzio per il nostro territorio arriverà solo in seguito all’attentato del 28 luglio, quando viene colpita la chiesa di San Giorgio al Velabro. Sullo sfondo, le stragi invece che Mani Pulite sta facendo all’interno della classe politica e dirigenziale del nostro Paese. La responsabilità di quanto avvenuto ricadrà su Totò Riina, ipotesi che tuttavia, soprattutto con il senno di poi, assume i contorni di un depistaggio. Dal punto di vista puramente fiction di 1993, tutto sembra risolversi per il meglio anche per Leonardo Notte, dopo aver rifiutato di diventare un assassino. L’ascesa politica di Berlusconi renderà inoltre il tycoon delle telecomunicazioni uno dei maggiori leader politici degli ultimi decenni, ma allo stesso tempo darà il via ad un’inchiesta che punterà il dito proprio contro Forza Italia. E ad avere un ruolo chiave proprio in questo frangente è stato il giornalista a cui probabilmente Leonardo Notte si ispira, ovvero Ezio Cartotto. Sarà lui, anni dopo, a collocare Marcello Dell’Utri al bar romano Doney ed a collegare il suo incontro con i possibili membri di Forza Italia a quello avvenuto fra il boss Giuseppe Graviano e Giuseppe Spatuzza, oggi pentito. 

Miriam Leone e Veronica, il suo personaggio in 1993, saranno ampiamente al centro delle puntate di questa sera. Ritroveremo infatti la soubrette alle prese con l’inizio di una nuova relazione con Davide. Le anticipazioni ci hanno già rivelato che fra i due scoccherà la scintilla, nonostante un inizio un po’ incerto da parte della donna. Valeria sceglierà alla fine di cambiare rotta al proprio vissuto ed avviarsi su una strada impervia, fatta di amore e di incertezze allo stesso tempo. Rispetto alla precedente stagione dello show ed alle prime puntate del secondo capitolo, Miriam Leone rivoluzionerà il proprio personaggio in positivo. In netto contrasto invece rispetto a Bibi, interpretata da Tea Leone, che dovrà invece fare fronte ad una discesa apparentemente senza fine. Tutto d’altronde è iniziato con la morte di Mainaghi, che le ha aperto sì le porte del potere, ma anche di quelle della solitudine. Sorti invertite quindi per le due protagoniste al femminile di 1993. Che cosa succederà? [Aggiornamento a cura di Morgan K. Barraco]

Occhi puntati anche su Veronica Castello durante gli episodi 5 e 6 di 1993 – La serie in programma oggi – martedì 30 maggio 2017 – sul piccolo schermo di Sky Atlantic. Sette giorni fa l’abbiamo vista alle prese con la firma di un nuovo contratto, che è rimasto però per un attimo in bilico a causa di alcune immagini che rischiavano di essere rilasciate al pubblico. Il personaggio interpretato da Miriam Leone è riuscita ad impedirlo, e le anticipazioni relative alla serata di oggi sottolineato che gli incontri con Davide andranno avanti, dopo la promessa fatta dalla soubrette a VipMania. Il video promo la mostra di fronte ad un’orda impazzita di fotografie paparazzi: sta per dare un bacio? Nel futuro di Veronica è pronto a fare capolino l’amore? Staremo a vedere… [Aggiornamento a cura della Redazione]

In 1993 – La serie, al fianco di Di Pietro (Antonio Gerardi), Luca Pastore sta portando avanti le sue indagini legate al mondo della sanità. L’attore, che ha il volto di Domenico Diele, tornerà sul piccolo schermo di Sky Atlantic stasera, con gli episodi 5 e 6 della seconda stagione: in un’intervista esclusiva pubblicata poi sul sito della rete, Diele ha spiegato come il modo che il suo personaggio ha di affrontare la malattia (Pastore ha contratto il virus dell’HIV) cambierà nel corso della stagione grazie all’incontro con Eva (Camilla Semino Favro). “Lei ha un atteggiamento molto più libero e affrancato rispetto a lui. È decisamente meno succube” ha sottolineato “e questo per Luca è quasi inconcepibile, lui non può far finta di non essere malato, non può dirsi ‘che me ne frega se sono malato’. Al contempo questa ragazza comincerà a vedere la forza del suo pensiero”. Come evolverà, dunque, il loro rapporto? (Aggiornamento di Maria Ravanelli)

Leonardo Notte (Stefano Accorsi) lontano dalle sbarre della cella: il pubblicitario, che sta spingendo affinchè Silvio Berlusconi sbarchi finalmente in politica fondando un suo partito, la settimana scorsa è finito dietro le sbarre dopo che Di Pietro e Pastore hanno rinvenuto il corpo di Rocco Venturi. 1993 – La serie Sky trasmessa da Sky Atlantic torna in prima serata oggi, martedì 30 maggio 2017, e le immagini di anticipazione (clicca qui per visualizzare il promo) ce lo mostrano più determinato che mai: “Vado a riprendermi il mio posto”, sentenzia senza esitazione. Bosco, invece, è pronto a combattere: anche perché, come lui stesso ammette, di tratta dell’unica cosa che è in grado di fare. Dopo quello che è successo, l’uomo dovrà riuscire a riconquistare la fiducia del leader della Lega. Infine, c’è Bibi Mainaghi, che apparirà profondamente scossa, e terribilmente sola, dopo il ricovero di suo fratello Zeno: per lei, non mancheranno le lacrime… Come andrà avanti la figlia del grande imprenditore Mainaghi? (Aggiornamento di Maria Ravanelli)

Nella prima serata di oggi, martedì 30 maggio 2017, Sky Atlantic trasmetterà il quinto ed il sesto episodio di 1993, in prima Tv assoluta. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo cosa è successo la scorsa settimana: Veronica (Miriam Leone) non ha riportato alcune conseguenze fisiche a causa dell’attentato subito, ma la paura per la tragedia sfiorata le provocheranno diversi disturbi in un secondo momento. Nella mente della giovane imprenditrice c’è il volto di Mainaghi (Tommaso Ragno), ma anche quanto accaduto a Simona, che è ormai rimasta senza alcun amico e sostegno. Nel frattempo, Pastore (Domenico Diele) prosegue con le sue indagini al fianco di Di Pietro (Antonio Gerardi) e si imbattono nel corpo di Venturi, ritrovato all’interno del cantiere. Concludono entrambi che sia stato ucciso dalla mafia, ma Di Pietro è deciso ad approfondire la questione, affidandosi proprio a Luca. Leo (Stefano Accorsi) invece è determinato a fare in modo che Berlusconi (Paolo Pierobon) entri nel mondo della politica e fondi un partito. Si scontrerà tuttavia con l’opinione del magnate delle telecomunicazioni, che appare indeciso. Intanto, Bosco si imbatte in Veronica ed i due hanno una profonda lite. Bortolo (Teco Celio) invece ha tentato il suicidio ed è finito in coma, ma riuscirà a risvegliarsi. Pastore e Di Pietro prendono di mira la sanità, avviando una maxi inchiesta che metterà nei guai tutti, grazie alla collaborazione della Procura di Napoli. Nel frattempo, Leonardo è finito in carcere a causa della morte di Rocco (Alessandro Roja) e gli verrà imposto di eliminare un imprenditore detenuto per conto di Brancato. Rifiuterà tuttavia la proposta, ma la sua vita verrà sconvolta dalla rivelazione che Muratori (Giulio Brogi) potrebbe essere suo padre. Dopo aver incontrato Eva (Camilla Semino Favro), Bosco decide di portarla a casa con sé, ma farà preoccupare Bortolo di un possibile tradimento. Una volta firmato il contratto, Veronica scopre che un giornale di gossip ha ricevuto un video shock che la riguarda e che verrà pubblicato. Riesce tuttavia ad impedire il tutto scendendo ancora una volta a compromessi con la propria morale. Intanto, Bibi (Tea Falco) cerca di convincere Zeno (Eros Galbiati) a farsi ricoverare in una clinica per la disintossicazione, soprattutto per tenerlo lontano da Brancato. Più tardi, lo scandalo Enimont produrrà un nuovo suicidio prima che rilasci preziose informazioni al pool di Di Pietro: Raul Gardini (Roberto Bocchi). 

In seguito al suicidio di Gardini, Giulia sceglierà di cambiare del tutto il proprio futuro professionale e di avviare un’inchiesta. Leo riesce invece ad uscire dal carcere grazie ad una mossa astuta, ma questo non vorrà dire che Notte riuscirà a riconquistare Arianna, che prova ancora del rancore nei suoi confronti. A causa di una forte tensione con Bossi, Bosco dovrà correre ai ripari per riacquistare la fiducia del leader della Lega. Per questo sceglierà di affiancarsi a Miglio, anche se è indeciso sul da farsi. Nel sesto episodio di 1993, Bibi dovrà affrontare la propria solitudine, alimentata anche dal recente ricovero del fratello Zeno. Brancato continua a seguirla come un’0mbra ed a farle pressioni, tanto che la giovane Mainaghi deciderà di fare di tutto per uscire dal vortice in cui si è cacciata. Dopo aver sedotto Davide, Veronica avrà modo di avvicinarsi all’editore. Riuscirà ad avere la sua prima relazione priva di secondi fini e interessi personali? Intanto, Luca e Di Pietro portano avanti la loro inchiesta, mettendo sotto torchio qualsiasi regione italiana. Pastore tuttavia si renderà conto che Eva gli ha mentito, mentre una nuova ondata di suicidi ed esplosioni colpisce l’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori