Quinta Colonna / Anticipazioni e diretta streaming puntata 5 giugno 2017: attentati e caos in piazza a Torino

- La Redazione

Quinta Colonna, anticipazioni puntata 5 giugno 2017: Paolo Del Debbio si occupa degli attentati a Londra e del caos a Torino in piazza San Carlo                    

paolo_del_debbio-quinta_colonna
Paolo Del Debbio conduce Quinta Colonna

Su Rete 4 va in onda il programma d’attualità Quinta Colonna condotto con perizia e intelligenza da Paolo Del Debbio. In ogni puntata sono presenti ospiti diversi e sempre pronti a interventi intelligenti su temi di attualità che svariano dalla politica all’economia. Sarà importante valutare con attenzioni le parole di esperti che si confrontano tramite diverse situazioni importanti e con l’uso di scelte sempre molto raffinate. Si analizzeranno problemi legati al nostro paese e che ci portano a riflettere anche sulla crisi che ormai da tanti anni ha colpito il nostro paese. Sarà importante fare delle valutazioni concrete per tornare sempre e comunque a riflettere su momenti che interessano più in generale tutta l’Europa e sull’Italia portano importanti conseguenze. Sarà possibile seguire Quinta Colonna in prima serata a partire dalle ore 21.15 su Rete 4 e in diretta streaming, grazie al portale di Mediaset, sui nostri dispositivi portatili come pc, smartphone e tablet cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

Il tema della sicurezza sarà al centro della puntata di Quinta Colonna in onda stasera su Rete 4. Il programma condotto da Paolo Del Debbio affronterà il tema degli attentati avvenuti in Gran Bretagna negli ultimi giorni ma la sicurezza sarà anche quella di casa nostra, con una troupe della trasmissione che tornerà nell’ex Villaggio Olimpico di #Torino, dove un’inviata del programma aveva subito un’aggressione. A parlare di questi temi caldi ci saranno molti ospiti oltre al già annunciato Matteo Salvini. In studio ritroveremo anche Michere Karaboue, spesso invitato da Del Debbio in trasmissione, che ha ricordato l’appuntamento con un tweet che svela anche i nomi di altri ospiti: “Questa sera su @rete4 sono a @QuintaColonnaTv con @matteosalvinimi @matteoricci e @mariogiordano5 conduce #deldebbio”. Clicca qui per vedere il tweet.

La prima serata di Rete 4 ci offre oggi, lunedì 5 giugno 2017, un nuovo appuntamento con Quinta Colonna, in onda dalle 21.15 dagli studi del Centro Palatino di Roma. Paolo Del Debbio accoglierà nel suo studio diversi ospiti per parlare degli ultimi attentati e del caos a Torino provocato da un falso allarme propagatosi tra la folla riunita per seguire sul maxi schermo la finale di Champions League tra Juventus e Torino. Tra gli ospiti ci sarà anche Matteo Salvini, come annunciato su Twitter dalla Lega Nord: “Agenda LN: TV > Rete 4 | Matteo SALVINI > LUNEDÌ 5 GIUGNO | ore 21.20 | Quinta Colonna”. Il tweet-promemoria ci informa che ascolteremo quindi il segretario del Carroccio commentare questi gravi fatti: per quanto riguarda il terrorismo islamico conosciamo bene la sua opinione a riguardo e Salvini tornerà molto probabilmente a proporre la sua “ricetta” per fermarlo.

L’attualità torna al centro della prima serata di Rete 4 oggi, lunedì 5 giugno 2017: Paolo Del Debbio, a partire dalle 21.15 circa, guiderà infatti una nuova puntata di Quinta Colonna. Il conduttore partirà concentrando l’attenzione su quanto successo a Torino la sera della finale di Champions League, lo scorso sabato: piazza San Carlo era gremita di tifosi juventini, pronti per una serata di entusiasmo, divertimento e sport. Poco dopo il terzo goal del Real Madrid, si è sprigionata però un’ondata di terrore e di caos, che ha generato una calca pericolosa. L’ultimo bilancio è di oltre 1500 feriti, di cui 4 in condizioni gravi.

Del Debbio, in prime time, si collegherà con la città, con interviste e testimoni oculari. A Quinta Colonna ci si occuperà purtroppo anche degli attentati che hanno colpito la Capitale britannica la sera del 3 giugno scorso: insieme al presentatore saranno presenti diversi ospiti e, come sempre, all’interno dello studio del talk, non mancheranno gli interventi di Gene Gnocchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori