Antonio Conte/ “Sono concentrato solo sul Chelsea” (Emigratis 2)

- Raffaele Graziano Flore

Antonio Conte, tecnico del Chelsea, sarà tra i protagonisti della replica di questa sera di Emigratis 2, il programma che vede protagonisti Pio e Amedeo nelle vesti di “scrocconi” giramondo

Emigratis_Emigratis2_logo_Facebook_2017
Emigratis 2, logo (Facebook)

L’allenatore ed ex calciatore Antonio Conte sarà uno dei protagonisti della puntata di questa sera di Emigratis 2 (Italia 1, ore 21.15), una delle repliche del programma condotto da Pio e Amedeo e che vede l’irresistibile duo comico pugliese alle prese con un viaggio in varie tappe, nel corso delle quali cercheranno di “scroccare” un pranzo all’ospite di turno. Questa sera sarà la volta, come detto, dell’ex tecnico della Nazionale italiana di calcio e attuale manager del Chelsea, reduce da una settimana tempestosa, stando ai tabloid sportivi inglesi. Il 48enne tecnico salentino infatti ha avuto un duro scambio di vedute con il “board” del club londinese a causa di quello che, a suo dire, è l’immobilismo sul mercato da parte di Roman Abramovich. Secondo alcuni rumors, addirittura si era parlato di un clamoroso divorzio dopo appena una sola giornata di Premier League ma nelle ultime ore, complice anche la vittoria del Chelsea sull’Everton, la crisi sembra rientrata e Conte smorza le polemiche, affermando di “essere concentrato solo sul rafforzamento del club” e attendendo i rinforzi richiesti prima che suoni il gong della sessione di calciomercato.

CONTE SCHERZA CON PIO E AMEDEO

Nella puntata di Emigratis 2 in onda stasera è quindi Antonio Conte a finire nel mirino dei due comici suoi conterranei che riescono anche a strappare un sorriso all’ex Ct della Nazionale italiana, noto per il suo carattere spigoloso e poco incline a sbottonarsi in pubblico. Pio e Amedeo infatti prima “scroccano” una notte in albergo, pagata ovviamente da Conte, in un rinomato hotel londinese e poi vengono invitati a pranzo a casa sua, gentilmente preparato dalla consorte. Tra alcuni siparietti ironici e qualche momento di nostalgia (nel quale l’allenatore esprime il desiderio di tornare un giorno ad allenare in Serie A), i due comici chiedono ad Antonio Conte cosa fa quando la sua famiglia torna in Italia e lui si trova a trascorrere la settimana da solo, alludendo alla presenza di altre donne e scatenando la risata del tecnico del Chelsea. Tra gli argomenti trattati nella lunga chiacchierata, anche alcuni retroscena relativi alla sua esperienza in Nazionale, come ad esempio la sconfitta ai rigori agli Europei contro la Germania: Conte però si trincera saggiamente dietro un “no comment”, ricordando loro che i segreti dello spogliatoio non vanno mai rivelati.

CARRIERA AL TOP COME GIOCATORE E ALLENATORE

Nato a Lecce il 31 luglio del 1969, Antonio Conte è attualmente uno uno dei personaggi più influenti del calcio europeo, grazie al notevole palmarès da giocatore e ai successi mietuti nei suoi primi dieci anni da tecnico. La sua carriera comincia nel 1985 a Lecce, dove si mette in mostra come centrocampista capace di coniugare grinta e anche gol: nel 1991 si trasferisce alla Juventus, per la quale militerà 13 anni (fino al ritiro nel 2004), conquistando ogni trofeo per club e diventando una colonna della Nazionale, con la quale è protagonista di due secondi posti (Mondiali 1994 ed Europei 2000). Nel 2005 comincia a Siena la “seconda vita” in panchina: la sua è una vertiginosa scalata che lo porta ad allenare Arezzo, Bari, Atalanta e di nuovo Siena, prima di tornare alla casa madre bianconera; qui vince tre scudetti consecutivi dal 2012 al 2014 prima di risolvere consensualmente il contratto. Nel biennio 2014-2016 è Ct azzurro, qualificando la Nazionale agli Europei in Francia e conducendola fino ai quarti di finale. Infine, nell’estate 2017 firma un ricco contratto col Chelsea che conduce, al primo tentativo, all’inaspettata vittoria in Premier League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori