ROSEWOOD 3/ Anticipazioni, la terza stagione ci sarà? Morris Chestnut conferma la cancellazione della serie tv

- Fabiola Iuliano

Rosewood 3 non ci sarà, la serie tv è stata cancellata in seguito agli ascolti deludenti. A confermare la notizia, lo stesso Morris Chestnut, che sui social…

rosewood_facebook_2017
Rosewood

Questa sera, sul canale Fox di Sky, le avventure di Rosewood 2 si concluderanno con gli ultimi appuntamenti della seconda stagione. In attesa dell’episodio finale, però, tutti i fan del dottor Beaumont e delle sue indagini continuano a chiedersi se ci sarà una terza stagione, con nuovi episodi in grado di dare un seguito alle vicende dell’anatomopatologo di Miami e del suo amatissimo team. La risposta a questa domanda arriva direttamente dagli Stati Uniti, dove la serie, a quanto pare, è stata cancellata dopo il finale della seconda stagione trasmesso lo scorso 28 aprile. Secondo i dati relativi agli ascolti, infatti, in seguito a una media di 4.8 milioni di telespettatori per la prima serie, la seconda stagione ha deluso le aspettative della rete che, a dispetto dei pronostici, non è mai riuscita a superare i 3 milioni. Questi risultati, in breve tempo hanno convinto la produzione a non dare un seguito alle vicende del dottor Rosie, cancellando definitivamente la serie tv dai palinsesti.

LA CONFERMA SUI SOCIAL

In occasione della decisione presa dalla rete, che ha stabilito la cancellazione di Rosewood, Morris Chestnut, l’attore che presta il volto all’amatissimo anatomopatologo di Miami, ha lasciato sui social un messaggio per ringraziare tutto lo staff che ha collaborato al successo della serie. “Sono molto grato della parte che tutti hanno avuto nel viaggio di Rosewood, perché tutti erano veramente parte integrante; gli scrittori che hanno delineato a grandi linee di storia, gli attori che hanno portato queste storie alla vita, l’equipe di produzione che ha sostenuto l’infrastruttura dello spettacolo e i fan fantastici che hanno abbracciato questo fenomeno e sono diventati altrettanto parte del Rosewood come chiunque altro”. Con le sue parole, l’attore ha confermato inoltre le voci dell’immediata chiusura della serie, promettendo, però, di tornare al più presto in tv: “Questa non è solo una parte dell’industria, è una parte della vita. Quando una porta si chiude, possono aprirsene più di due… Grazie a tutti per il tuo continuo #onelove e supporto. Ci vediamo presto sullo schermo, presto”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori