Festival di Venezia 2017/ Film in concorso e ospiti: il giorno di Suburra

Festival del Cinema di Venezia, quarta giornata: oggi, sabato 2 settembre, al Lido arrivano George Clooney, Matt Damon, Julienne Moore, Sienna Miller e Alec Baldwin.

02.09.2017 - Stella Dibenedetto
mostra_cinema_venezia_festival_2017_facebook
Festival del Cinema di Venezia 2017

Roma “di sopra e di sotto” con i suoi peccati e la sua malavita, sono pronti a sbarcare al lido con la proiezione di Suburra. La prima serie tv italiana firmata Netflix ha già conquistato la stampa ieri pomeriggio con la proiezione dei primi due episodi ma oggi, 2 settembre, saranno i “comuni mortali” a godere di quello che per tutti è il prequel del film omonimo firmato da Sollima. Alessandro Borghi sarà il protagonista della serie ma non smetterà i panni di padrino del Festival del Cinema di Venezia. Interviste e nuovi red carpet lo attendono in questo primo sabato al lido ma, siamo sicuri, che anche oggi non smetterà di essere Numero 8 per i suoi fan. I patiti di Suburra e delle serie Netflix potranno presentarsi a La sala del Giardino alla quale sarà possibile accedere previo acquisto biglietto a soli 5,50 euro, se ancora disponibili. Alla proiezione non dovrebbe presenziare né il regista Michele Placido e né il cast ma non ci sono ancora notizie certe a riguardo. (Hedda Hopper)

I FILM IN CONCORSO

Dopo “Suburbicon”, il secondo film in concorso “Foxtrot” del regista Samuel Maoz ed è una co-produzione di Israele, Germania e Francia. Protagonisti del film sono gli israeliani Lior Ashkenazi e Yonatan Shiray e la franco-israeliana Sarah Adler (Marie Antoinette). Narra la storia di una coppia sposata, sposi Michael (Lior Ashkenazi) e Dafne (Sarah Adler) la cui vita viene sconvolta quando alcuni militari si presentano a casa per comunicare la notizia della morte del figlio Michael durante una battaglia. Per i coniugi comincia una nuova fase della vita fatta di dolore e rabbia in cui, però, il destino mescolerà le carte in gioco. Un film drammatico ed emozionante che potrebbe rappresentare una sorpresa al Festival di Venezia 2017. Come sempre, poi, saranno presentati anche altri film fuori concorso come “Brawl in Cell Block 99”, di S. Craig Zahler il cui protagonista è Vince Vaughn. Il film racconta la storia di un ex pugile che, ormai in rovina, decide di diventare un corriere per la droga. Coinvolto in uno scontro a fuoco con la polizia, finisce in carcere. Fuori concorso anche “Diva!”, il documentario di Francesco Patierno sulla vita di Valentina Cortese. Ultimo film fuori concorso presentato oggi è “La mélodie”, diretto da Rachid Hami che narra la storia di un violinista che, dopo un periodo buio, ritrova la voglia di vivere grazie ai suoi allievi (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ARRIVANO GEORGE CLOONEY, MATT DAMON E JULIENNE MOORE

Il Festival del Cinema di Venezia continua oggi, sabato 2 settembre, con la quarta giornata. Grande attesa per l’arrivo in città dei divi di Hollywood. Oggi, infatti, sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia arriva George Clooney, regista del film in concorso Suburbicon, insieme a Matt Damon, Julienne Moore, Noaj Jupe e Oscar Isaac. Il film è stato scritto interamente da George Clooney con i fratelli Cohen e Grant Heslov. Il titolo del film, Suburbicon è il nome di un luogo fittizio e idilliaco, fatto da abitazioni economiche, in cui far crescere i propri figli e avere una vita serena e tranquilla. Tuttavia, dietro l’apparenza tranquillità si nasconde una realtà oscura fatta di tradimenti, violenza e inganni. E’ la realtà che vive il padre e marito Gardner Lodge (Matt Damon). George Clooney ha voluto così raccontare quella che, spesso, è la triste realtà delle famiglie di oggi attraverso un racconto che ha come location un luogo ideale. Un flim che è candidato alla vittoria del Leone d’Oro. “È un film arrabbiato. C’è tanta rabbia anche là fuori, e voglio che venga riflessa anche nella pellicola. Ho trovato che alcuni argomenti fossero molto interessanti, come la costruzione del muro e il trovare capri espiatori nelle minoranze culturali: sono sempre argomenti interessanti, ma quando li senti in campagna elettorale assumono un’importanza cruciale. Ecco perché ho pensato a Suburbicon, fa sempre bene guardarsi indietro e ricordare che tutto sommato non c’è niente di nuovo in quello che sta succedendo. La storia si ripete”, ha raccontato George Clooney nel corso di un’intervista l’Associated Press.

FILM IN CONCORSO

La quarta giornata del Festival del Cinema di Venezia, però, non sarà solo il giorno di George Clooney, di Madd Damon e Julienne Moore. Oggi, infatti, arrivano al Lido anche Sienna Miller e Alec Baldwin, presenti in The Private Life of A Modern Woman, pellicola fuori concorso. Il film racconta la storia di Vera, un’attrice di successo che, una notte, sogna di aver ucciso Sal, suo spacciatore ed ex fidanzato. Il giorno successivo si sveglia e scrive che l’omicidio è davvero accaduto e che Sal giace in un baule in soggiorno. Vera trasporta il baule con la sua auto in una zona isolata di New York e lo fa rotolare in un lago ma quando, ad attenderla c’è detective della narcotici, McCutcheon, venuto a farle delle domande su Sal. Vera è convinta che il detective abbia creduto alla sua falsa storia ed è stranamente tranquilla tanto da servire la cena al nonno e alla madre. Il giorno dopo, però, l’umore di Vera è turbato dalle sirene della polizia e dallo sguardo di McCutcheon che incrocia quando si affaccia alla finestra.

I commenti dei lettori