AL CAMBIO, BOLOGNA / Una location di classe ed eleganza (4 Ristoranti)

- Francesca Pasquale

Al Cambio è le 4 osterie protagoniste della puntata Alessandro Borghese 4 Ristoranti. Piero, il proprietario definisce la sua cucina un grande classico bolognese.

alessandro_borghese_4_ristoranti_web
Alessandro Borghese 4 Ristoranti

Tappa a Bologna per la terza ed attesa puntata di Alessandro Borghese 4 Ristoranti, che per l’occasione dovrà esaminare quattro osterie presenti in città ed incoronare la migliore osteria di Bologna. Al Cambio è una delle osterie protagoniste della serata. Situato nella zona Fiera, lo si trova alle porte della città. Il nome deriva dal fatto che in tempi lontani, quello era il luogo in cui avveniva il cambio dei cavalli tra coloro che arrivando da Ferrara proseguivano il viaggio per la Romagna. Essendo quindi un ex posta di cambio di cavalli, la location è arredata per lo più con oggetti vintage e con mobili di legno antichi. Piero è il proprietario dell’osteria Al Cambio che ha contribuito a creare un locale di classe, raccolto, moderno ed elegante. La sua gestione è giovane e dinamica con una cucina che lo stesso Piero ha definito “un grande classico bolognese” che però ha provato “a spingersi un po’ più in là”. Infatti lo chef Massimiliano Poggi, bolognese doc da generazioni, propone una cucina molto tradizionale. Si rifà alla tipica osteria degli anni Ottanta e Novanta cercando di proporre ai clienti piatti di un tempo ed anche vini tradizionali romagnoli.

AL CAMBIO, LA SUA CUCINA ‘UN GRANDE CLASSICO BOLOGNESE’

Al Cambio si viene accolti da un’atmosfera molto signorile che permette di assaporare profumi e sapori della tradizione culinaria romagnola. Infatti lo chef Poggi vanta il titolo di saper creare una cucina sì tradizionale, con portate basate principalmente su piatti di carne e pesce, ma il suo talento in cucina gli permette di apportare delle piacevolissime rivisitazioni. Dunque il risultato sono dei piatti davvero originale e creativi da cui ad una buona tradizione culinaria romagnola fatta di piatti di carne, affianca anche magistralmente i piatti di pesce. Tuttavia nel suo menù non mancano mai le lasagne preparate secondo tradizione e i tortellini in brodo. Tra gli antipasti troviamo Lumache gratinate con bietola, una selezione di salumi e parmigiano rosola. Tra i primi gli spaghetti alla bolognese, bucatini al ragù al coltello con diaframma. Nei secondi troviamo un taglio di manzo, oppure baccalà con polenta. Tra i dessert è possibile assaporare una cheese cake bolognese o una delizia di mascarpone. Il Ristorante Al Cambio inoltre dispone anche di una cantina dei vini molto buona, con una ottima selezione di etichette. L’offerta viene poi completata da un’ampia selezione di distillati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori