JULIANA MOREIRA / Sbotta contro un tassista che ha esagerato con la tariffa, ma il web non ci sta

- Annalisa Dorigo

Juliana Moreira è stata protagonista di un duro botta e risposta con i suoi followers dopo avere parlato di una disavventura avuta con un tassista nella tratta Milano – Malpensa.

julianamoreiraedoardostoppa2017
Juliana Moreira ed Edoardo Stoppa - Foto Instagram

Juliana Moreira è stata protagonista di un duro sfogo nel suo profilo Instagram, accusando un tassista di avere esagerato con la tariffa a lei riservata durante il percorso da Milano a  Malpensa. A quanto pare, gli sarebbero stati fatti pagare 20 euro in più rispetto al previsto, motivo per cui lei ha deciso di mettere in allarme i suoi followers, con tanto di foto che dimostra tale abbaglio: “Voi sapete che da Malpensa a Milano i taxi hanno una tariffa fissa? In teoria sarebbe 90 euro. Oggi faccio la polemica perché odio la gente che prende in giro gli altri. Odio chi è scorretto. Quindi al tassista di ieri notte dico: impara che quello che tu oggi fai agli altri, domani lo faranno a te”. Ma tali parole non sono piaciute affatto a molti dei suoi followers, che hanno visto in queste dichiarazioni un accusa contro il difficile lavoro dei tassisti. Ecco perché nelle ore successive, in molti si sono espressi duramente contro le sue parole, rendendo necessario un suo successivo intervento.

Juliana Moreira si difende dalle accuse

In seguito al messaggio pubblicato sui social network, sono in molti a rispondere a Juliana Moreira, ritenendola troppo dura verso il tassista che le ha alzato la tariffa da Roma a Malpensa. Tali polemiche hanno reso necessario l’intervento della moglie di Edoardo Stoppa che ha cercato di chiarire le sue vere intenzioni: “Volevo precisare che non ho assolutamente generalizzato dicendo che tutti i tassisti sono uguali e disonesti. Il mio messaggio era per dire a tutti voi se sapete che da Malpensa a Milano c’è una tariffa fissa”. Ha quindi proseguito precisando: “Mi scuso se qualcuno si è offeso, so benissimo che tutto il mondo è paese e che in tutti i settori ci sono persone per bene e altre no ma dovevo dire la mia, ero scocciata e mi sentivo nel dovere di avvertire affinché non succeda ad altri quello che è successo a me”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori