ROBERTO BENIGNI SARÀ GEPPETTO NEL PINOCCHIO DI MATTEO GARRONE/ Il toscano e non Toni Servillo: i dubbi sul web

- Anna Montesano

Roberto Benigni sarà Geppetto nella versione di ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone. Il regista, felicissimo, ammette: “Sono due sogni che si avverano nello stesso film”

benigni2018
Roberto Benigni

“Finalmente dopo tanto lavoro oggi abbiamo potuto comunicare un grande film e una immensa coppia di artisti #Pinocchio #Benigni #Garrone Un onore essere con loro in questa avventura e non è ancora tutto…” soddisfatto su Instagram Paolo Del Brocco dopo l’annuncio di Roberto Benigni come componente del cast di Pinocchio, prossimo film di Matteo Garrone. Un’ufficialità che ha sorpreso i più, visto che sembrava scontata la presenza nel ruolo di Toni Servillo. E non mancano le critiche sul web, legate soprattutto al flop del comico toscano nella sua versione di Pinocchio. Ricordiamo che il regista di Dogman dovrà fare i conti con un altro film su Pinocchio già in cantiere: quello in stop-motion firmato dal premio Oscar Guillermo del Toro. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

L’annuncio a sorpresa

Grande soddisfazione per Roberto Benigni che torna al cinema per interpretare Geppetto in Pinocchio, nuovo film diretto e scritto dal regista Matteo Garrone. Il portale di Repubblica ha riportato alcune dichiarazioni di Garrone carico per l’inizio delle riprese: “Girare finalmente Pinocchio e dirigere Roberto Benigni sono due sogni che si avverano in un solo film”. Anche Roberto Benigni non vede l’ora di tuffarsi in questa nuova avventura: “Un grande personaggio, una grande favola, un grande regista: fare Geppetto diretto da Matteo Garrone è una delle forme della felicità”. Fissate le date che daranno via alle riprese fissate ad inizio del 2019 con il film ambientato interamente in Italia tra Lazio, Toscana e Puglia.

Matteo Garrone e l’amore per “Pinocchio”

Matteo Garrone spiega come Pinocchio è da tempo un pallino, come quando da bambino disegnava i primi storyboard: “Con il burattino di Collodi ci ‘inseguiamo’ da quando, bambino, disegnavo i miei primi ‘storyboard’. Poi, negli anni, ho sempre sentito in quella storia qualcosa di familiare. Come se il mondo di Pinocchio fosse penetrato nel mio immaginario, tanto che in molti hanno ritrovato nei miei film tracce delle sue Avventure”. I personaggi e le creature fantastiche saranno realizzati combinando trucco prostetico ed effetti digitali grazie al talento del due volte premio Oscar per il miglior trucco Mark Coulier (Grand Budapest Hotel, The Iron Lady) e della VFX Supervisor Rachael Penfold (The Revenant, Cloud Atlas). Le premesse quindi sono davvero ottime, non ci resta che attendere l’inizio delle riprese per poi poter scoprire il Pinocchio visto con gli occhi di Matteo Garrone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori