Riccardo Marcuzzo attacca Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale/ “Giudice a X Factor 2018: se il mio nuovo idolo”

Riccardo Marcuzzo attacca Lodo Guenzi, il cantante de Lo Stato Social, nuovo giudice di X Factor 2018 al posto di Asia Argento: “sei ufficialmente il mio nuovo idolo”.

06.10.2018 - Stella Dibenedetto
riccardomarcuzzolodoguenzi
Riccardo Marcuzzo e Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale

Lodo Guenzi, il cantante de Lo Stato Sociale, è il nuovo giudice di X Factor 2018 e Riccardo Marcuzzo lo attacca su Instagram. L’ex cantante della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi, sui social, si è lasciato andare ad una frecciatina al vetriolo nei confronti di Lodo Guenzi che ha deciso di accettare l’offerta di Sky e sedersi al banco dei giudici di X Factor 2018 durante i live che partiranno il 25 ottobre. Dopo essersi seduto accanto a Fedez, Manuel Agnelli e Mara Maionchi durante una puntata delle audizioni, il cantante de Lo Stato Sociale ha deciso di tuffarsi nella sua nuova avventura, pronto ad aiutare i ragazzi della categoria Gruppi. Non tutti, però, hanno apprezzato la scelta di Lodo di calarsi nei panni di giudice di X Factor. I suoi fans si sono divisi tra quelli che si sono detti favorevoli e quelli che si dicono contrari. Tra questi c’è proprio Riccardo Marcuzzo.

LA FRECCIATINA DI RICCARDO MARCUZZO A LODO GUENZI

Riccardo Marcuzzo ha così detto la sua sulla presenza di Lodo Guenzi tra i giudici di X Factor 2018 utilizzando una canzone de Lo Stato Sociale. Secondo l’ex cantante di Amici, la scelta di Lodo Guenzi sarebbe poco coerente rispetto alle sue idee che raccontava nella canzone “Nasci rockstar, muori giudice ad un talent show, contenuta nell’album Amore, lavoro e altri miti da sfatare”. Marcuzzo ha poi accompagnato il tutto da un bambino che si fa una grossa risata scrivendo: “Sei ufficialmente il mio nuovo idolo. #genio”. Da parte sua, Lodo Guenzi è pronto a cominciare la sua avventura: “Si comincia. Siate con me, sarà bello”, ha scritto su Facebook il cantante de Lo Stato Sociale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori