Dodi Battaglia/ Il successo dei Pooh: “La lontananza dalla famiglia e dai figli l’unica nota dolente”

Dodi Battaglia a Storie Italia sul successo dei Pooh: “La lontananza dalla famiglia e dai figli l’unica nota dolente. Natale lo trascorrerò con i miei cari”

20.12.2018 - Carmine Massimo Balsamo
Dodi Battaglia a Storie Italiane
Dodi Battaglia a Storie Italiane

Dodi Battaglia ospite della nuova puntata di Storie Italiane, con l’ex Pooh che ha parlato dei successi della band ma non solo. Dopo aver commentato le condizioni della salute della moglie Paola Toeschi colpita da un tumore, «Adesso sta bene, grazie a Dio», l’artista ha spiegato come sia stato difficile unire carriera e famiglia negli anni dei successi dei Pooh: «Sì, troppo: ho sempre lasciato abbastanza tutti i miei figli purtroppo, il mio lavoro comporta sacrifici. E’ l’unica nota dolente della mia vita: essere sempre in giro e avere successo, ma stare lontano dalla famiglia». Una battuta sulla figlia più piccola, destinata a suo avviso ad avere un futuro televisivo: «Mia figlia l’ho soprannominato ‘prossimamente su questi schermi’ perché ha una capacità innata di raccontare e presentare».

IL NUOVO ALBUM DI DODI BATTAGLIA

Dopo aver parlato del rapporto con il figlio Daniele Battaglia, «Ha una simpatia travolgente. Io ho tre figlie femmine e un maschio, il rapporto con lui è diverso da quello con le femmine: non dico fratelli, ma c’è un altro tipo di colloquialità», il cantante ha aggiunto a proposito delle feste di Natale: «Il Natale lo passo con mia moglie e mia figlia: mio figlio lavorerà, mentre le altre due figlie saranno via. Lo passerò in famiglia, sì». Dopo lo scioglimento dei Pooh, Dodi ha iniziato un percorso da solista: «Ho cominciato un tour fantastico, che si chiama ‘Perle’: ho pensato di portare in teatro tutti brani che i Pooh non hanno mai cantato in giro, che rappresentano le vere perle. Stiamo registrando sold out su sold out: questi brani si meritano di non essere lasciati in un cassetto. Ho tante e tali soddisfazioni, che voglio condividere con i miei amici e colleghi dei Pooh, che credo sia irripetibile».



© RIPRODUZIONE RISERVATA