Harvey Weinstein a processo per molestie sessuali e stupro/ Ultime notizie: via libera dal giudice di New York

Harvey Weinstein a processo per molestie sessuali e stupro: via libera dal giudice di New York. Le ultime notizie: respinta richiesta di archiviazione dei difensori

20.12.2018 - Silvana Palazzo
harvey_weinstein_wikipedia
Harvey Weinstein (Wikipedia)

Harvey Weinstein a processo per molestie sessuali e stupro. Il giudice della Corte Suprema Statale di New York, James Burke, ha dato il via libera alla procura per riprendere il procedimento. Il produttore cinematografico è sotto accusa per cinque capi di imputazione, tra cui lo stupro. I legali dell’ex boss di Miramax avevano ottenuto alcune settimane fa la derubricazione di un capo di accusa e speravano di ottenere l’archiviazione totale del caso, invece la macchina della giustizia americana si muove per l’ex re di Hollywood. La loro richiesta è stata respinta. I legali di Weinstein sostenevano che il caso era stato «irrimediabilmente contaminato» perché uno degli agenti che si è occupato dell’inchiesta avrebbe agito in modo improprio e perché alcune delle accusatrici avrebbero, secondo loro, detto il falso. Per il giudice invece ci sono «ampie prove per far continuare il processo», scrive Associated Press. Harvey Weinstein, che continua a dirsi innocente, non ha ancora commentato la decisione del giudice. «L’unica decisione ragionevole sarebbe quella di fermare questo caos ora», così l’avvocato Benjamin Brafman, legale di Harvey Weinstein, oggi nell’aula del tribunale penale di New York.

HARVEY WEINSTEIN E IL “CASO” JENNIFER LAWRENCE

Nei giorni scorsi per lo scandalo Weinstein è stata tirata in ballo anche l’attrice Jennifer Lawrence. Una ragazza che sostiene di essere stata violentata dal produttore cinematografico caduto in disgrazia ha raccontato di aver conosciuto Weinstein nel 2013 durante il Sundance Film Festival. La violenza sarebbe avvenuta in una stanza del Waldorf Astoria di Park City. La ragazza ha raccontato di essere stata spinta a terra e che l’uomo le avrebbe strappato i vestiti di dosso. Poi mentre la toccava le avrebbe detto: «E tu vorresti fare l’attrice? Sono stato a letto con Jennifer Lawrence e guarda dov’è ora. Ha vinto un Oscar!». Inevitabilmente è scoppiata la bufera. L’attrice ha negato tutti: «Mi si spezza il cuore pensando a quante donne siano state molestate da Harvey Weinstein. Io, con lui, ho avuto solo rapporti meramente professionali. Ma questo è un ennesimo esempio delle tattiche predatorie e ingannevoli che ha sfruttato per attrarre a sé innumerevoli donne».



© RIPRODUZIONE RISERVATA