ANGELO SANZIO, PICCHIATO IL KEN ITALIANO/ Aggressione omofoba e pugni in faccia: ecco cosa è successo

Angelo Sanzio, il Ken italiano aggredito e picchiato in strada. “Ho avuto paura di perdere l’udito, ho dovuto subire un’operazione al naso per questo”

22.12.2018, agg. il 23.12.2018 alle 10:07 - Anna Montesano
Angelo Sanzio

Angelo Sanzio è stato vittima di una aggressione omofoba. Raggiunto da IlGiornale.It, il Ken Umano di Civitavecchia ha raccontato l’accaduto spiegando di essere molto scosso e spaventato. Successivamente, ha esposto in dettaglio cosa è successo mentre si trovava a cena al Lungomare di Civitavecchia in compagnia di due amiche d’infanzia. “Ci siamo un po’ attardati a tavola e poi abbiamo deciso di fare una passeggiata. Mentre camminavamo vediamo due ragazzi con dei caschi in mano che guardandomi hanno cominciato a dire: ‘Guarda c’è quello del Grande Fratello…”. I due non erano italiani: “No, avevano un forte accento straniero, io penso Rumeni ma non vorrei dire inesattezze è successo tutto troppo velocemente”. Successivamente i due hanno iniziato a dirgli parolacce: “definendomi in modi irripetibili ma purtroppo facilmente immaginabili (…) Dopo qualche minuto non ho sentito più nulla quindi mi sono girato per controllare se fossero andati via, ma invece li ho trovati dietro di me ed uno di questi mi è corso incontro per darmi un pugno in faccia”. Successivamente gli aggressori sono scappati via lasciandolo stordito e con le amiche terrorizzate. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

ANGELO SANZIO E L’AGGRESSIONE OMOFOBA

Insulti, schiaffi, una vera aggressione immotivata che si è conclusa al pronto soccorso. È quello che è accaduto ad Angelo Sanzio, che il pubblico ha imparato a conoscere come il Ken Umano italiano del Grande Fratello 15 di Barbara d’Urso. Il tutto è accaduto giovedì sera sul lungomare di Civitavecchia. Angelo è stato aggredito da due ragazzi con il casco e senza alcun motivo particolare. È lui stesso poi a raccontare quei terribili momenti ai microfoni di Leggo.it. «Sono ancora sconvolto – esordisce – giovedì sera ero in giro con un gruppo di amiche che non vedevo da tempo, quando ad un tratto siamo stati avvicinati da due ragazzi che indossavano il casco». Il racconto continua e si fa più forte: «Non erano italiani, avevano un forte accento straniero, continuavano a dire “è quello del grande fratello, sì sì e lui,” e poi giù insulti irripetibili. Abbiamo fatto finta di niente, le mie amiche erano spaventatissime… e anch’io».

“HO RISCHIATO DI PERDERE L’UDITO E HO SUBITO UN’OPERAZIONE”

Angelo Sanzio continua a raccontare i dettagli di quei terribili momenti: «Speravo che prima o poi la smettessero, e invece mi hanno colto di sorpresa e uno di loro, a tradimento, mi ha tirato una sberla fortissima colpendomi l’orecchio. Ero intontito, non sentivo più niente e ho avuto paura». L’ex gieffino ha però deciso di non recarsi subito in ospedale. Tuttavia, ciò che è accaduto poi successivamente, lo ha costretto a cercare aiuto: «verso le 4 del mattino ha iniziato ad uscirmi il sangue dall’orecchio sinistro è ho temuto il peggio. Sono andato di corsa al pronto soccorso, ma doveva vedermi un otorino».Per fortuna i dottori hanno escluso il peggio e, quindi, la perdita dell’udito. Tuttavia, Sanzio racconta ” la causa di questa fuoriscita di sangue è dipesa dall’operazione che ho fatto di recente al naso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA