Anna Cappellini e Luca Lanotte/ Di nuovo in pista sognando il bis ai Mondiali (Opera on Ice)

Anna Cappellini e Luca Lanotte: di nuovo in pista a Opera on Ice sognando il bis a Saitama, per il Mondiale di pattinaggio del 2019.

25.12.2018 - Fabio Belli

Anna Cappellini e Luca Lanotte, due campioni del mondo del pattinaggio italiano sulla pista di Opera on Ice. L’evento che sposa lirica e pattinaggio, trasmesso nel pomeriggio di Natale da Canale 5 per gli appassionati in tv, vedrà scendere in pista due autentiche icone del pattinaggio artistico italiano, che hanno raggiunto il loro momento più alto con la vittoria dei campionati del mondo nel 2014. La carriera del duo è stata comunque costellata di grandi successi, con tanti piazzamenti di prestigio oltre all’oro iridato di quattro anni fa e la partecipazione per i colori azzurri in tre edizioni delle Olimpiadi Invernali, ovvero Vancouver 2010, Sochi 2014 e Pyeongchang 2018. Ma per una delle coppie più consolidate dello sport italiano la prospettiva è quella di continuare a lavorare per togliersi ultime importanti soddisfazioni nella parte finale di una carriera importantissima, prima di rincorrere sogni diversi come quelli di Anna, che dopo il ritiro ha già affermato di voler studiare per diventare fisioterapista.

ANNA CAPPELLINI E LUCA LANOTTE, A NOVEMBRE IL RITORNO AI NAZIONALI

All’orizzonte però c’è un appuntamento troppo invitante: nel 2019 i Mondiali di pattinaggio artistico torneranno a Saitama, in Giapppone, dove Anna Cappellini e Luca Lanotte hanno conquistato l’oro iridato del 2014. Prima degli impegni dell’ultima stagione avevano dichiarato parlando di Saitama: “La prospettiva ci alletta – ma è ancora presto per qualunque decisione. Dopo le Olimpiadi faremo i nostri conti, ma lì abbiamo davvero lasciato il cuore”. “Non appena ci saremo messi alle spalle i Mondiali di Milano – ha spiegato Luca – ci guarderemo negli occhi, prima da soli e poi con il nostro team, e ne parleremo. L’età comunque c’è, la carriera pure (10 anni insieme sul ghiaccio ndr), siamo assolutamente fieri del lavoro fatto e dei risultati conseguiti, che sono andati ben oltre i nostri sogni da adolescenti. Siamo pronti sia a fermarci che ad andare avanti”.  In realtà dopo il sesto posto a Pyeongchan e il quarto ai Mondiali di Milano 2018 il duo sembrava pronto all’addio, ma la loro presenza, dopo un’inattività che durava da marzo, ai campionati italiani di pattinaggio di figura dello scorso novembre fa pensare che la favola di Anna e Luca possa continuare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA