CLAUDIO LIPPI “ALLA ISOARDI PUZZA L’ALITO”/ “La mia era solo una battuta: Elisa lo ha capito

Claudio Lippi e l’alito cattivo della Isoardi: “La mia era soltanto una battuta”. Il conduttore chiarisce: “Elisa lo ha capito, la ringrazio perché…”

30.12.2018 - Dario D'Angelo
Claudio Lippi

Una gag, nient’altro che una gag. Claudio Lippi chiarisce una volta per tutte che il siparietto sull’alito cattivo di Elisa Isoardi, andato in scena durante La Prova del Cuoco del 27 dicembre, era soltanto uno scambio ironico. Nulla di offensivo, come invece hanno ipotizzato certi giornali. E nemmeno niente da chiarire con la conduttrice, che a detta di Claudio Lippi ha capito benissimo il tenore dello scherzo. Sentito da ilgiornale.it, Lippi ha commentato:”Sono fermamente convinto che viviamo in un periodo in cui si vuole cercare a tutti i costi lo scoop. Mi fa tristezza vedere la pochezza di certa stampa che non sa riconoscere l’ironia”. Durante lo show, informato dalla Isoardi del fatto che la stessa aveva mangiato della cipolla, Lippi aveva commentato rispetto all’alito: “Adesso ho capito perché li fai fuori tutti”, con un riferimento neanche troppo velato alla love-story con Matteo Salvini. La Isoardi ha fatto buon viso a cattivo gioco e, stando almeno alle parole di Lippi, ha capito che quelle del collega erano soltanto battute di spirito.

CLAUDIO LIPPI, “RINGRAZIO ELISA ISOARDI”

Claudio Lippi dunque assicura, quella sul presunto alito cattivo di Elisa Isoardi era “assolutamente una battuta ironica“. Rispetto alle ricostruzioni che descrivevano la presentatrice de La Prova del Cuoco come risentita per le sottolineature del collega, Lippi – contattato telefonicamente da ilgiornale.it – ha spiegato: “Con Elisa c’è un rapporto di reciproca stima e, per sua fortuna, è una donna particolarmente intelligente che mi ha voluto accanto, come ospite, nel giorno del suo compleanno e che ha perfettamente interpretato il gioco“. Lippi ha spiegato anche perché a suo dire è stato montato un caso sul nulla: “Perché certa stampa non sa cosa scrivere, non ha notizie e monta le situazioni. Vorrei solo dire a chi cerca di seminare zizzania che farebbe bene a ricordare che esiste l’etica professionale che, se la si dimentica, si alimenta la violenza“. Poi un messaggio per Elisa Isoardi: “Cosa vorrei dirle? Che è una brava professionista e una donna in gamba, e la ringrazio di avermi invitato in trasmissione in una data importante come quella del suo compleanno“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA