Pippo Baudo/ A capo dell’Academy: l’appello a Papa Francesco, “ho un problema che mi assilla” (Sanremo Young)

- Fabiola Iuliano

Sarà Pippo Baudo a guidare la giuria dell’Academy nella finalissima di Sanremo Young in onda questa sera. Chi fra i sei concorrenti ancora in gara riuscirà a conquistare il suo…

pippo_baudo2_wikipedia
Pippo Baudo (Wikipedia)

A presenziare la prestigiosa giuria dell’Academy nella finalissima di Sanremo Young in onda stasera sarà Pippo Baudo, che tornerà nel palco che l’ha reso celebre con un ruolo di primo piano. Il suo parere, infatti, si accosterà a quello degli altri autorevoli membri presenti nella giuria fissa del talent, e sarà fondamentale nel verdetto che decreterà il vincitore dell’ultima puntata. Pippo Baudo, che con i suoi trascorsi al Festival di Sanremo è considerato un vero e proprio talent scout della musica italiana, nel corso degli anni ha lanciato artisti come Giorgia e Laura Pausini, tanto che oggi, nell’immaginario collettivo, è conosciuto anche ai più giovani grazie al celebre il tormentone che recita “l’ho inventato io”; questa sera, di conseguenza, il noto conduttore avrà la possibilità di rimettersi in gioco e dire la sua sui nuovi talenti della musica italiana, ma quale giovane concorrente tra i sei finalisti in gara riuscirà a conquistare il parere dell’illustre giurato? 

L’APPELLO A PAPA FRANCESCO: “HO UN PROBLEMA CHE MI ASSILLA IL CUORE”

Nonostante il grande successo registrato nel corso degli anni, Pippo Baudo non ha mai perso di vista la sua fede e di recente, pubblicando un pezzo su Famiglia Cristiana, ha espresso tutto il suo consenso nei riguardi del pontificato di Papa Francesco. Secondo il noto conduttore, infatti, “il suo pontificato è stato eccezionale fin dall’inizio”, quando si è ritrovato a prendere in mano l’eredita di Papa Benedetto XVI; inoltre – continua Pippo Baudo – oggi “è considerato una guida autorevole anche da chi non è cattolico e dai non credenti”, e questo soprattutto per aver cercato di far luce sugli scandali che hanno scosso la chiesa cattolica. Pippo Baudo, che con Papa Francesco ha in comune l’anno di nascita e il temperamento degli uomini del sud, ha inoltre sentito il bisogno di lasciargli un accorato appello in merito a un problema che gli “assilla il cuore: “Quando vado a Messa e il sacerdote alza il calice con l’ostia consacrata, devo scostarmi perché sono un divorziato”, ha rivelato infatti Pippo Baudo. “Francesco ha già detto parole enormi per chi si trova nella mia condizione quando nell’Amoris laetitia afferma che nessuno può essere condannato per sempre (…) Ma sono convinto che farà ancora di più”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori