BARBARA BOUCHET/ “Vivo con una pensione da 511 euro”: al cinema non più sexy

Barbara Bouchet, mamma di Alessandro Borghese, dalla pensione di 511 euro al ruolo di nonna al cinema nel film “Metti una nonna nel freezer”. Nuovo capitolo nella carriera dell’attrice.

09.03.2018 - Sebastiano Cascone
barbara_bouchet_primopiano_wikipedia_2017
Barbara Bouchet

Barbara Bouchet, al cinema con il film “Metti una nonna in freezer” in cui recita accanto a Miriam Leone e Fabio De Luigi, indossa i panni di una nonna normalissima, lontana dall’immagine sexy che l’ha resa una delle donne più amate dal pubblico italiano. Nella conferenza stampa di presentazione della commedia, la Bouchet afferma che, con il nuovo ruolo, vuole dimostrare che, pur non essendo più quella di una volta, può ancora fare altro. “Ho sempre detto a tutte le interviste “Fatemi vecchia, fatemi brutta, toglietemi di dosso il simbolo del sesso.” A quanto pare non sono invecchiata abbastanza per pretendere i ruoli di una nonna. In questo, è venuta in aiuto mia nipote, che ha fatto l’aiuto regista per questo film e mi ha fatto leggere il copione. I giovani registi mi hanno fatto il provino e mi hanno accettata. Per me è un piccolo scalino: spero che qualcuno, là fuori, dica “però, non più la Bouchet di una volta, può fare anche altro”, ha spiegato. Per l’attrice, dunque, si apre un nuovo capitolo della sua carriera? La Bouchet spera di sì (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

AL CINEMA IN UNA VESTE INEDITA

74 anni e una bellezza che si conserva intatta, nonostante i capelli bianchi e qualche ruga in più. Barbara Bouchet, madre del noto chef Alessandro Borghese, abbandona quell’appellativo di “icona sexy” che per anni si è portata addosso grazie anche ai film che l’hanno vista protagonista per mostrarsi in una vesta diversa, nuova, fresca. E questo grazie al ruolo in ‘Metti la nonna in freezer’, un’inedita black comedy italiana in sala dal 15 marzo con 01. “Fatemi fare la vecchia, fatemi fare la vecchia, toglietemi di mezzo questa etichetta di sex symbol” dichiara con soddisfazione Barbara Bouchet. L’attrice, che nel film è affiancata da Fabio De Luigi e Miriam Leone, aggiunge “Finalmente qualcuno potrà dire: non è più la Bouchet di una volta, ma può fare anche altro”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

QUELLA CONFESSIONE SU JERRY LEWIS

Barbara Bouchet parla di pensione, di lavoro e di molestie nel corso dell’intervista rilasciata al settimanale Gente, in edicola da domani, 10 marzo. Inevitabile qualche parola su un tema caldo come quello delle molestie, che ha toccato da vicino anche lei. “Hollywood non è mai stato un posto facile. In questi giorni si parla di molestie e io so che cosa vuol dire. Ricordo un incontro con Jerry Lewis che mi chiese subito di sdraiarmi sul divano. Andai via e ovviamente non feci il film” racconta la Bouchet. Una rivelazione che continua con ulteriori dettagli: “A un certo punto ci fu un avvocato molto potente, che non nomino tanto è morto, che mi voleva a tutti i costi e minacciò perfino di distruggermi la carriera. Capisco che non sia facile per una ragazza giovane affrontare queste situazioni. Da allora lasciai Los Angeles per New York. Fu lì che mi scovarono i registi che mi portarono in Italia”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

LA QUESTIONE MOLESTIE VISSUTA DA VICINO

“Sono abituata a cavarmela da me”: parla così Barbara Bouchet, facendo anche riferimento alla pensione di 550 euro che l’attrice percepisce. È per questo motivo che, in barba all’età, continua a lavorare e a darsi da fare tra piccolo e grande schermo. Di recente l’attrice si è anche espressa sulla questione molestie, dichiarando a Il Giornale: «Le ho affrontate a modo mio, da donna orgogliosa. Quando lavoravo in America, un produttore ci provò: al mio rifiuto disse che mi avrebbe rovinata. Feci i bagagli e mi trasferii in Italia, dove nessuno mi ha mai molestata: avevo già un nome che diceva rispetto. Sono contenta che la faccenda delle molestie sia venuta fuori. – per concludere poi – Non sono una che dice: MeToo, comunque. Ho rinunciato a cinque trasmissioni tv: volevano che raccontassi la mia esperienza di attrice insidiata» (Aggiornamento di Anna Montesano)

UN PROGRAMMA CON ALESSANDRO BORGHESE?

Barbara Bouchet è costretta ancora a lavorare. Come svela in una lunga intervista ai microfoni del settimanale Spy, l’attrice riceve una pensione di 511 euro. Nonostante il rammarico, la Bouchet non si piange addosso e continua a darsi da fare per portare a casa dei guadagni. In questo momento, in famiglia, c’è sicuramente una persona più famosa ovvero il figlio Alessandro Borghese, diventato uno degli chef più apprezzati da pubblico. Il figlio di barbara Bouchet è anche un personaggio televisivo e, in futuro, mamma e figlio potrebbero anche realizzare qualcosa insieme. In attesa di scoprire se Barbara Bouchet e Alessandro Borghese faranno un programma insieme, l’attrice svela di essere molto orgogliosa del successo del figlio e del fatto di essere diventata la mamma di Alessandro Borghese. La Bouchet, dunque, potrebbe affiancare il figlio in qualche, nuovo programma di cucina? Ai posteri l’ardua sentenza (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

PENSIONE DA 511 EURO

Barbara Bouchet, icona del cinema degli Anni 70, parla, in una lunga intervista a Spy, del successo di suo figlio Alessandro Borghese, che imperversa con i suoi programmi di cucina su Sky e Tv8: “Prima lui era il figlio di Barbara Bouchet, adesso sono io la mamma di Alessandro Borghese. Sono fiera: io ho avuto il mio tempo di gloria in abbondanza e ancora oggi non mi manca, ora tocca a lui. Lui è bravissimo come chef, ma come presentatore è diventato fantastico”. a Bouchet, che in questi giorni è tornata nei cinema italiani come protagonista della commedia “Metti la nonna nel freezer” con Fabio De Luigi e Miriam Leone, parla anche della sua pensione da 511 euro: “Sì, l’ho scoperto qualche anno fa. Ho pianto come pochi, ma pazienza, ormai non c’era più niente da fare. Tanti di quei produttori, che non mi avevano versato i contributi, erano già morti. Ma a farmi da parte non ci penso, in pensione ci andrò solo quando volerò in cielo. Finché c’è linfa nelle mie vene, io continuerò a lavorare”.

IL RAPPORTO CON QUENTIN TARANTINO

Barbara Bouchet è ora in tournée a Teatro con “Quattro donne e una canaglia” accanto a Corinne Cléry e Marisa Laurito. E di Quentin Tarantino, che l’aveva eletta come icona del suo cinema ispirato ai film di genere italiani, ha un giudizio piuttosto contrastante ma netto nel separare l’uomo dal professionista: “Lo stimo come regista, ma non come uomo. Anche se ha sempre avuto belle parole per me, non sa neanche dove sta di casa il rispetto. Anni fa dovevamo fare un film insieme a Los Angeles. Lui mi voleva nel ruolo di sua moglie e allora io partii, feci i provini, mi preparai e il giorno prima delle riprese dette buca alla produzione perché, disse, non voleva farsi vedere grasso da me. Sparì per un anno, poi riapparve per invitarmi di nuovo in America per fare una settimana dedicata ai miei film. Ebbene, partii di nuovo, ma a Los Angeles si fece vedere solo il primo giorno, poi sparì di nuovo. Sarà pure bravo, ma serve molto di più nella vita. Si sente Dio sceso in terra”. È stata sposata con l’imprenditore napoletano Luigi Borghese, morto nel 2016. Da quel matrimonio sono nati Alessandro e Massimiliano.

ALESSANDRO BORGHESE: LA CARRIERA IN TV

Volto noto della televisione, Alessandro è uno chef con una grande esperienza alle spalle oltre ad essere un personaggio che suscita un’immediata simpatia. Dopo essersi diplomato a Roma alla prestigiosa American Overseas School, ancora giovanissimo decide di imbarcarsi sulle navi da crociera, viaggiando per il mondo alla scoperta di nuove culture, sapori e arricchendo il suo bagaglio di conoscenze. Le sue esperienze culinarie continuano nei ristoranti delle principali città d’Europa, come Londra e Parigi, ma anche oltreoceano, lavorando a San Francisco e New York. Ha fondato, nel 2006, “Ab Il lusso della semplicità” società di catering e food consulting nell’ambito della ristorazione e licensing. Realizza diversi menu personalizzati per eventi privati e pubblici. Alessandro è conosciuto al grande pubblico grazie a programmi di successo come “4 ristoranti” e “Junior MasterChef”. Attualmente è in onda, su Tv8, con la sfida tra regioni, ‘Cuochi d’Italia’ e ‘Kitchen Sound’. Nato a San Francisco, sposato e padre di una bambina. Vive tra Roma, Milano, Londra e gli Stati Uniti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori