Simona Marchini/ “A casa di…”, Benedetta Parodi cucina con l’attrice (Domenica In)

- Valentina Gambino

Simona Marchini ospite a Domenica In per l’angolo “A casa di…”: Benedetta Parodi cucinerà con la famosa attrice romana, dei pasti tipici della tradizione pasquale.

simona-marchini
Simona Marchini a Domenica In

E mentre Simona Marchini continua la sua lunga e gloriosa carriera in teatro, l’attrice sarà anche tra le ospiti di Domenica In, in onda anche oggi per festeggiare con il pubblico la Santa Pasqua in allegria. La celebre attrice nel corso della sua vita però, ha portato avanti molteplici passioni, come quella per l’arte, totalmente ereditata dal padre. L’uomo infatti aveva aperto una galleria nel 1959: “Ti chiederai perché un costruttore, un palazzinaro come si dice a Roma, abbia preso questa decisione. Ebbene, la risposta è tutta nella assidua frequentazione di artisti e per l’amore che aveva per l’arte”, racconta intervistata per “La Repubblica”. Per lei quindi, una infanzia passata tra pittori, scultori e gente che aveva fatto dell’arte la sua unica ragione di vita, da: “Renzo Vespignani, Carla Accardi, Mafai, la scuola romana in genere, e poi ovviamente Guttuso”. Un’infanzia respirando arte ma anche politica, rigorosamente di sinistra: “Papà era molto amico di Antonello Trombadori. Insieme avevano combattuto per la Resistenza. Rischiato la vita nella clandestinità. Mio nonno aveva ideali socialisti e li trasmise ai suoi figli. Era un piccolo costruttore che dall’Umbria venne a Roma”.

Simona Marchini: dalla recitazione ai fornelli

Simona Marchini, validissima e profonda attrice romana, possiede dentro di sé un fuoco d’arte non indifferente. Un padre imprenditore, costruttore e comunista e per questo motivo, lei stessa ha subìto delle angherie scolastiche: “Mia sorella e io siamo state, per questo, tartassate a scuola. Ci vivevano come strane creature il cui padre trafficava con il Pci. Ricordo i sorrisetti, le allusioni, le battute. Alla fine non ci facemmo più caso”. Per Simona il comunismo era più ragione del cuore che politica: “Un’idea sentimentale senza mai pensare di essere una militante. Senza un vero condizionamento ideologico, ma immaginando che una società più giusta era possibile “. Di seguito l’attrice, ha fatto un bilancio della sua vita e della sua carriera, definendosi una che ha fatto tante cose: “spesso per caso e con successo”. Nonostante questo, non è filato tutto liscio: “A una vita pubblica piena di soddisfazioni, non ha sempre corrisposto una vita privata altrettanto soddisfacente”. La bravissima attrice questo pomeriggio, sarà la protagonista assoluta dello spazio dedicato alla cucina. Ed infatti Benedetta Parodi si recherà a casa sua e tra una chiacchiera e una confidenza, realizzeranno insieme alcune ricette della tradizione pasquale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori