Emily Ratajkowski / La modella: “La prima proposta di matrimonio di mio marito la rifiutai” e su Instagram…

- Matteo Fantozzi

Emily Ratajkowski, la modella parla della prima proposta di matrimonio che le fece il marito e che lei rifiutò. Intanto scoppia la polemica per una foto su Instagram un po’ troppo forte.

emily_ratajkowski_instagram
Emily Ratajkowski

Non smette mai di stupire Emily Ratajkowski che posta su Instagram una foto al limite del ban. Sotto l’impermeabile trasparente infatti non indossa il reggiseno e si vede tutto e non vi è presenza di censura. La foto postata un giorno esatto fa ha riscosso grande successo, sfiorando i due milioni di Mi Piace e al momento non è stata ancora rimossa dal social network che potrebbe anche decidere di chiudere un occhio sulla vicenda. Rimane molto difficile pensare che qualcuno possa decidere di segnalare il contenuto per presenza di nudo, anche se immaginiamo che in molti abbiano deciso per sicurezza di salvare tramite uno screenshot la foto davvero molto provocante sul loro dispositivo. Fioccano anche i commenti, alcuni difficile da ripetere, che dimostrano come il personaggio sia comunque adorato proprio in tutto il mondo.

“DISSI DI NO A MIO MARITO LA PRIMA VOLTA

Le foto anche un po’ provocanti su Instagram hanno reso ancor più nota Emily Ratajkowski anche se il suo lavoro da modella l’aveva portata a farsi conoscere in tutto il mondo. La splendida ragazza statunitense ha raccontato alcuni particolari del suo matrimonio, come quello del primo rifiuto a quello che era ancora solo il suo fidanzato. In un’intervista al Tonight Show di Jimmy Fallon la donna ha sottolineato: “Mi aveva fatto la proposta al Minetta Tavern, un ristorante francese a New York, ma non aveva l’anello e quindi gli dissi di no”. Nonostante questo rifiuto si legò in seguito in matrimonio a Sebastian Bear-McClard che è anche il suo attuale marito. L’uomo infatti fu protagonista di un’idea molto dolce: “Prese la graffetta che reggeva il conto e iniziò a torcerla per farne un anello. Io ho pesnato che fosse un gesto davvero molto romantico”. Il racconto poi si conclude con le fedi nuziali: “Abbiamo deciso di comprare dell’oro e ce li siamo fatti fare da uno studio di designer”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori