Ermal Meta/ Serale Amici 2018: Bari gli consegna le chiavi della città e lui ritorna dalla Queen

- Valentina Gambino

Ermal Meta, Serale Amici 2018: l’artista di origini albanesi riceve le chiavi della città di Bari e fa ritorno a casa dalla Queen dopo il successo dello scorso anno.

ermal_meta_amici17_PaoloDeFrancesco_cs_2018
Ermal Meta

Dopo la passata esperienza da giudice “interno”, Ermal Meta fa un piccolo passetto indietro e si ripresenta da “commissario esterno”. Lo scorso anno all’inizio del serale di Amici, i suoi giudizi erano molto amati dal pubblico per via dell’estrema obiettività, la minuzia nei particolari e l’attenzione a non ferire i sentimenti altrui. Dopo il debutto in casa della Queen, per Ermal si sono aperte le porte del successo ed anche il Festival di Sanremo dello scorso anno aveva fatto il resto, consacrandolo alla popolarità con “Vietato morire”. Il cantautore di origini albanesi infatti, aveva conosciuto Maria De Filippi in occasione della kermesse musicale più amata in Italia. Dopo avere guadagnato i primi posti nella classifica, l’impegno con il serale è apparso quasi inevitabile. Meta ha avuto modo di confrontarsi con la telecamera esprimendo i suoi giudizi e ricevendo notevoli consensi. Sempre preciso e un po’ permaloso, questo nuovo anno si è presentato ancora al Festival ed è riuscito a vincerlo (nonostante le polemiche) al fianco di Fabrizio Moro, interpretando “Non mi avete fatto niente”.

Ermal Meta ritorna al serale: Bari gli regala le chiavi

Proprio di recente Ermal Meta ha conquistato anche le chiavi della sua Bari. Ed infatti il musicista di origini albanesi è barese di adozione e per l’occasione, durante l’evento emozionato come non mai, ha avuto il piacere d’intonare un pezzo della canzone che gli ha regalato la vittoria durante l’ultimo Festival di Sanremo. “Era il 1994 e avevo 13 anni. Arrivavo in una città che non conoscevo, incontravo persone che non avevo mai visto prima e ascoltavo una lingua che non parlavo. Mi guardavo sempre i piedi quando camminavo. “Non fare passi falsi Ermal”, mi dicevo, guardavo sempre i piedi e stavo attento a dove li mettevo”, con queste parole Ermal ha raccontato l’inizio della sua rinascita in Italia. “Dopo tutti questi anni la città di Bari mi consegna le sue chiavi e io mi sento onorato, commosso e grato di riceverle.  Non aprono porte, ma i miei ricordi più teneri e profondi”, ha poi concluso. Sicuramente questa sera, Ermal Meta avrà modo ancora una volta di esprimere il suo giudizio sempre mirato e particolare dopo ogni esibizione degli allievi passati al serale di Amici 2018. Chissà se verrà colpito dalla velata nota malinconica di Einar oppure dalla sfacciataggine r’n’b di Biondo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori