DRACULA DI BRAM STOKER, SU RAI MOVIE/ Curiosità sul film di F.F.Coppola (oggi, 1 maggio 2018)

- Matteo Fantozzi

Dracula di Bram Stoker, su Rai Movie: Francis Ford Coppola rivede uno dei più grandi classici della storia della letteratura horror con un film capolavoro. (oggi, 1 maggio 2018)

dracula_bram_stoker_film
Dracula di Bram Stoker, su Rai Movie

Coppola ha sempre detto di voler attenersi più possibile al manoscritto di Bram Stoker, ma in realtà il suo film si discosta e non di poco dal libro a tinte horror dello scrittore. Sono stati dunque inseriti alcuni adattamenti, anche se nelle intenzioni del regista c’era innanzitutto la volontà di discostarsi dalla figura mostruosa convenzionalmente attribuita al Conte Dracula. Nella pellicola, comunque sia, sono presenti molti riferimenti e citazioni di altre opere non solo di Bram Stoker ma anche di altri registi e film su Dracula. Ad esempio, in una delle inquadrature del film, la figura del conte Dracula proietta la sua ombra allungata sul muro alle sue spalle, un chiaro riferimento al celebre Nosferatu, uno dei primissimi lavori cinematografici dedicati alla figura del controverso personaggio letterario, che trae la sua ispirazione dal realmente esistito conte valacco Vlad I, detto L’Impalatore per le sue tendenze piuttosto sanguinarie nei confronti dei nemici e dei sudditi eversivi.

IN ONDA IN SECONDA SERATA

Storia, fantasia e horror allietano la seconda serata dei telespettatori di Rai Movie martedì 1 maggio. Alle 22.50 andrà in onda il film Dracula di Bram Stoker, adattamento cinematografico a cura di Francis Ford Coppola del libro scritto appunto da Bram Stoker e diventato una delle opere letterarie di maggiore successo al mondo. La realizzazione del film è stata tutt’altro che facile per Francis Ford Coppola, che ha avuto dei diverbi con la produzione per quel che riguardava lo stile delle riprese. Il premio Oscar avrebbe voluto infatti ridurre al minimo la scenografia e l’arredamento in favore di un maggiore investimento in costumi e trucco. I responsabili di produzione si sono però opposti a questa visione, imponendo al regista di costruire ambientazioni più credibili. Con questa pellicola Coppola fece un vero e proprio miracolo: spendendo appena 40 milioni di dollari, riuscì a incassarne quasi 216 milioni, salvando la sua società di produzione, la Zoetrope, dalla bancarotta.

LA TRAMA DEL FILM DRACULA DI BRAM STOKER

Dracula di Bram Stoker, ambientato alla fine del 1800 ma che affonda le sue radici all’inizio del XVI secolo, vede al centro della scena l’avvocato Jonathan Harker, al quale un eccentrico nobiluomo della Transilvania ha incaricato l’affare relativo all’acquisto di alcune case in diverse zone di Londra. Stiamo ovviamente parlando del Conte Dracula, che inviterà nel suo castello il povero avvocato Harker e dopo aver scoperto un’incredibile somiglianza tra la fidanzata di quest’ultimo e la sua defunta moglie, deciderà di tenerlo prigioniero e finendo quasi per farlo morire a causa dell’attacco delle donne vampiro che abitano il maniero di Dracula. Il conte nel frattempo si imbarca verso il Regno Unito, alla ricerca di Nina Harker. Il cast del film prevede alcuni degli attori più famosi del Jet Set americano: dai due protagonisti della storia Gary Oldman e Winona Ryder, a Anthony Hopkins e Keanu Reeves. C’è spazio anche per un po’ di orgoglio italiano, con Monica Bellucci scelta dal regista per interpretare una delle spose di Dracula tramutate poi in vampiri come il loro nobile consorte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori