CRIMINAL MINDS 13/ Anticipazioni dell’11 maggio 2018: la Barnes è pronta a licenziare tutto il BAU

- Morgan K. Barraco

Criminal Minds 13, anticipazioni dell’11 maggio 2018, su Fox Crime. La squadra dovrà seguire le regole della Barnes per evitare un licenziamento di massa. 

criminal_minds_13_facebook_2017
Criminal Minds 13, in prima Tv assoluta su Fox Crime

CRIMINAL MINDS 13, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI 

Nella prima serata di Fox Crime di oggi, venerdì 11 maggio 2018, andrà in onda un nuovo episodio di Criminal Minds 13, in prima Tv assoluta. Sarà il 15°, dal titolo “Annientatore“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: JJ (AJ Cook) fatica a prendere il posto di Prentiss (Paget Brewster) a capo del BAU per guidare i profiler nel primo caso sotto la sua guida. Dieci corpi sono infatti emersi da una cripta vandalizzata ed ora è caccia ad un SI che potrebbe agire seguendo dei riti voodoo. Intanto, la Barnes (Kim Rhodes) rivela a Prentiss il motivo per cui l’ha convocata nel suo ufficio e sospesa dall’incarico: ha approfondito i casi che ha curato personalmente ed ha scoperto che ha violato delle regole dell’FBI mettendo al primo posto la squadra. La squadra scopre invece l’identità di due delle vittime della cripta e cerca di stilare il profilo, supponendo che ritorni al cimitero perché si tratta di un luogo importante nella sua vita. Intanto, l’SI preleva una potenziale vittima lungo la strada e la narcotizza con la chetamina. L’uomo però riesce a sfuggire al killer e viene prelevato dai soccorsi subito dopo aver avuto un incidente con il furgone dell’SI. La vittima non riesce tuttavia a fornire un identikit, dato che il criminale indossava una maschera. In base al percorso fatto dall’uomo, la squadra scopre dove l’SI uccide le sue vittime e trovano sulla scena del crimine la sua maschera. Reid (Mattew Gabler) capisce così che l’SI sta agendo credendo di liberare le strade dalle persone che ritiene infette. Intanto, Prentiss riferisce a Rossi (Joe Mantegna) che cosa sta succedendo nei piani alti e gli assicura che riuscirà ad uscirne. Rossi capisce in seguito che il killer agisce a causa di una morte vissuta in famiglia e che è convinto che sia necessario limitare i danni prima che un fantomatico virus si diffonda in città. Con il ritrovamento di un nuovo cadavere, i profiler realizzano tuttavia che l’SI ha cambiato il modus operandi e che ha deciso di punire chi ritiene responsabile del proprio dramma. JJ intuisce che sia necessario tornare fino alla prima vittima per poter capire come fermare il killer. Nel frattempo, la Barnes continua a scandagliare la squadra e il modo di operare di Prentiss, convinta che non abbia saputo tenere salde le redini del BAU. La Barnes rivela solo in quel momento di volere la testa di qualcuno dei profiler: o quella di Emily oppure quella di Rossi e Reid, che ai suoi occhi sono pedine sacrificabili per il suo avanzamento professionale. La squadra invece scopre che Kevon Winters (Myles Bullock) è l’SI che stanno cercando e che ha iniziato ad uccidere in seguito alla morte della madre. Il killer attribuisce inoltre la tragedia al costruttore dell’immobile in cui abitavano un tempo, considerato inagibile per via di una muffa presente nei locali. Dopo aver sventato un nuovo delitto, JJ e Rossi catturano Kevon ed al ritorno nel quartier generale scoprono che Prentiss ha deciso di consegnare il distintivo e che la Barnes ha avviato un’indagine su tutti.  

ANTICIPAZIONI DELL’11 MAGGIO 2018, EPISODIO 15 “ANNIENTATORE” 

Dopo aver promosso JJ a capo del BAU, la Barnes deciderà di unirsi ai profiler sul campo per un caso semplice, che potrebbe portarla a registrare una vittoria agli occhi dei superiori. La squadra non è di certo contenta di questo cambiamento e non saranno pochi i malcontenti manifestati durante l’azione sul campo. I profiler del resto sa che l’obbiettivo della Barnes è di capire se il team può sopravvivere o deve licenziare tutti per ricreare il gruppo che segua le sue direttive. Il caso della puntata riguarda inoltre quattro giovani coinquilini del Missouri che sono stati pugnalati più volte nella loro abitazione. Sembra che il gruppo fosse affiatato e che agisse come una vera famiglia. Si scopre in seguito che altri tre ragazzi sono sfuggiti all’omicidio di massa, per motivi apparentemente innocui. La Barnes tuttavia è sicura che Larry, l’unico a non avere un alibi, sia il soggetto ignoto. Intanto, Prentiss continua a cercare un modo per rientrare al lavoro, ma non così velocemente come si aspetta il resto della squadra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori