Marcello Mazzarella: “Il Giappone ha rilasciato mio figlio”/ Era in carcere per aver investito una donna

Marcello Mazzarella: “Il Giappone ha rilasciato mio figlio”, il figlio dell’attore Piero Vincent era stato incarcerato per aver investito in bici una donna

mazzarella
Marcello Mazzarella con il figlio

Marcello Mazzarella: “Il Giappone ha rilasciato mio figlio”, storia a lieto fine per l’attore nato a Erice. Il figlio, Piero Vincent Mazzarella, era stato messo in carcere due settimane fa per aver investito in bicicletta una donna, che ha riportato la frattura del bacino. L’artista, che ha recitato in Baaria di Giuseppe Tornatore e in Fortapasc di Marco Risi, ha portato avanti una battaglia sui social network per chiedere la risoluzione della vicenda e tramite il suo profilo Facebook ha annunciato con grande gioia il rilascio del figlio: “Dopo giorni di durissimo lavoro posso solo dire che adesso PIERO VINCENT MAZZARELLA è stato Liberato. Io sono fuori sede. Appena possibile darò notizie più precise e approfondite. Grazie a tutti Voi. Il vostro amore e la vostra solidarietà mi hanno dato la forza e hanno mosso qualcosa di potente e risolutivo. A presto. Marcello Mazzarella”. Sospiro di sollievo dunque per l’attore, che nelle prossime ore aggiornerà amici, colleghi e fan sulla vicenda.

LIBERATO IL FIGLIO DI MARCELLO MAZZARELLA

“Liberoooo”, un altro commento in un post pubblicato sulla sua pagina personale di Facebook, con Marcello Mazzarella che manifesta tutta la sua grande gioia per l’esito positivo della risoluzione. La preoccupazione di un padre per il figlio, in carcere in un paese lontano come il Giappone senza delle motivazioni valide. L’attore ha dichiarato negli scorsi giorni di essere disposto ad andare personalmente in Giappone, sottolineando però che la sua presenza sarebbe stata inutile. Le indagini avevano una durata prevista di ventitre giorni, ma Piero Vincent Mazzarella è stato liberato prima del termine. “Farò di tutto per farlo tornare a casa sano e salvo”, le parole di Marcello Mazzarella ai microfoni di Live Sicilia in un’intervista rilasciata due giorni fa, con la Farnesina e l’ambasciata italiana a Tokyo che si è attivata per risolvere la situazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori