FINALE BALLANDO CON LE STELLE 2018/ Vince Cesare Bocci, aspre critiche a Giovanni Ciacci

- Rossella Pastore

Ballando con le stelle 2018, classifica finale: vince Cesare Bocci. Gina Lollobrigida non convince; buona la prova di Gessica Notaro. Ciacci quinto tra le polemiche.

ballando_con_le_stelle_rai_2018
Ballando con le stelle, il cast della tredicesima edizione

La compagnia Trottola di Patrizia Marlettini inaugura la finale di Ballando con le stelle 2018. Eccome se girano, queste trottole: lo spettacolo è visivamente impressionante. “Tutti in sala delle stelle!”. Ma prima, la prova a tema emotional. Francisco Porcella incontra mamma Kirsten; Gessica Notaro, le sorelle Silvia e Noemi. Sorpres(on)a anche per Ciacci: “Per lui c’è l’amica Valeria”. No, non una Valeria qualunque: Valeria Marini. “Ecco perché non rispondevi al telefono!”. Dicono tutte la stessa cosa, le vittime degli scherzi. Giudizio di Zazza: “Ho aspettato due mesi per vederlo con una donna… vedi, Giova, non è più bello?”. Meglio evitare polemiche: “Sto solo scherzando”. E meno male: il pubblico era già lì con le lance. Daniela è la partner di Cesare Bocci. “Qualche anno fa ebbi un’embolia post parto. Da allora sono disabile, ma non mi sono mai rassegnata”. Persino Mariotto si commuove. Zazzaroni: “Chi è che guida, dei due?”. Risponde lei: “Guidiamo insieme”.

CESARE BOCCI VINCITORE DI BALLANDO CON LE STELLE 2018

Per Nathalie Guetta c’è Flavio Insinna. E la sua deriva moralista: “Me so’ riletto la lettera de Nureyev. Sapete cosa diceva? ‘Tutti dovrebbero danzare'”. I geni, quelli incompresi. E si capisce anche il perché. A proposito d’incomprensioni: “Sei troppo buonista”. L’accusa di Selvaggia è rivolta a Giovanni Ciacci. Non ha tutti i torti: Ciacci è fin troppo accondiscendente, specie quando si tratta di critiche. Per non parlare dei piagnistei: “Soffro di crisi d’abbandono. Come farò, senza Raimondo?”. Fa riflettere: come faremo, senza Ballando? E – soprattutto – senza Bocci? Sui social, la gente lo reclama: “Più Bocci per tutti”. Merito del suo valzer, che conquista il cento per cento della platea a casa. È una stima non troppo approssimativa: Bocci piace proprio a tutti. Nota stilistica: “Tra le nozze di #Harry e la vittoria di @aletripoli87 con Cesare #Bocci a #ballandoconlestelle… questa è stata la rivincita dei #rossi. Il colore della passione”. Gruppi di stelle formano costellazioni: “La coppia Lui Vergine-Lei Leone colpisce ancora! Dopo il matrimonio tra Harry (Vergine) e Meghan (Leone), stasera sbancano l’attore Cesare Bocci (Vergine) e la leonessa dalla chioma rossa”.

EPPUR SI MUOVE

Oltre agli astri, le stelle… di Hollywood. Gina Lollobrigida è senz’altro una di queste. “Vengo da Subiaco; finire sulla WoF è stato incredibile”. La Lollo ha creato un genere: “Pane, amore e fantasia è il film più rappresentativo. Non capisco perché l’America lo sottovaluti”. L’attrice è anche un modello di stile: “Ma non ci do peso; l’importante è quello che si è”. Gina è seduta, quando Peron la raggiunge. Poi fa uno sforzo… niente da fare. Ma forse, a ben vedere, si percepisce un leggero movimento. Non rivoluzionario.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori