Daniel Joseph McVicar / Beautiful, l’interprete di Clark Garrison accusato di maltrattamenti dalla ex moglie

- Annalisa Dorigo

Daniel Joseph McVicar, l’attore americano che ha prestato il volto a Clark Garrison, è stato accusato di maltrattamenti e lesioni aggravate dalla sua ex moglie.

clark_garrison_beautiful_1
Daniel Joseph McVicar

Daniel Joseph McVicar, l’attore americano conosciuto per il ruolo di Clark Garrison nella soap Beautiful, dovrà presentarsi oggi 25 maggio al Tribunale di Torino per rispondere alle accuse di maltrattamenti ai danni dell’ex moglie Virginia De Agostini. Dopo avere recitato nella soap americana, dove ha prestato il volto dell’intrigante marito di Sally Spectra, McVicar si trasferì in Italia dove ben presto fece la conoscenza della donna che è stata al suo fianco per alcuni anni. L’attore infatti, libero dal legame con la sua prima moglie dalla quale ebbe anche due figli, partecipò al programma di Rai 1 condotto da Milly Carlucci e intitolato “Notti sul ghiaccio” , durante il quale conobbe e si innamorò della sua insegnante di pattinaggio Virginia De Agostiini. Il loro rapporto divenne subito molto serio, tanto che la coppia si sposò nel 2011 e nel 2012 ebbe anche un bambino. Ma il rapporto cominciò presto a scricchiolare, motivo per cui l’istruttrice di pattinaggio decise di lasciare il marito.

Daniel Joseph McVicar accusato dalla ex moglie

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, Daniel Joseph McVicar dovrà presenziare all’udienza preliminare nel Tribunale di Torino e rispondere alle accuse di maltrattamenti, stalking e lesioni aggravate ai danni dell’ex moglie. Sembra infatti che le ripetute scene di gelosia dell’attore americano abbiano presto causato la crisi del matrimonio con Virginia Agostini, che gli avrebbe chiesto il divorzio nel 2014, a soli tre anni dalle nozze. Già dopo la nascita del loro figlio, infatti, il rapporto della coppia sarebbe naufragato anche se la separazione non avrebbe definitivamente risolto i problemi. Al contrario, McVicar avrebbe continuato anche successivamente a dare vita ad un vero e proprio mobbing telefonico, trasformatosi il 12 aprile 2017 in un’aggressione prima verbale e successivamente anche fisica. L’uomo avrebbe strattonato la De Agostini sotto casa con violenza cercando di strapparle il figlio dalle braccia. Pesanti accuse alle quali l’interprete di Clark Garrison dovrà oggi rispondere davanti al gup Rosanna La Rosa per difendersi dalle accuse formulate dal pm Marco Sanini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori