Grandi Manovre/ Su Rete 4 il film con Michele Morgan e Brigitte Bardot (oggi, 2 luglio 2018)

- Matteo Fantozzi

Grandi Manovre su Rete 4: nel pomeriggio va in onda il film diretto da Rene Clair nel 1955. Nel cast figurano grandi attori come Michele Morgan e Brigitte Bardot. (oggi, 2 luglio 2018)

clair_grandi_manovre
Grandi Manovre su Rete 4

Grandi manovre  in onda oggi, lunedì 2 luglio, su Rete 4 nel pomeriggio alle ore 16.35. E’ un film drammatico scritto e diretto nel 1955 da René Clair (Sotto i tetti di Parigi, Il milione, Ho sposato una strega) ed interpretato da Gérard Philipe (Fanfan la Tulipe, Montparnasse, L’uomo e il diavolo), Michèle Morgan (Il porto delle nebbia, Idolo infranto, Sinfonia pastorale) e Brigitte Bardot (Piace a troppi, Viva Maria, La ragazza del peccato). Si tratta del primo film a colori diretto da Clair. 

GRANDI MANOVRE, LA TRAMA DEL FILM

Francia, 1914. Armando de la Verne (Gérard Philipe) è un tenente dei dragoni, un corpo militare a cavallo, ed un grande dongiovanni. Per dimostrare che nessuna donna può resistergli scommette con i commilitoni che sarà in grado di conquistare una qualsiasi donna scelta a caso. Viene quindi scelta Maria Luisa Riviére (Michèle Morgan), una giovane divorziata che gestisce un negozio di abbigliamento nello stesso paese in cui è stanziata la guarnigione di Armando. Quest’ultimo comincia a corteggiare la donna e quest’ultima, nonostante conosca bene la fama di seduttore del tenente, si lascia conquistare. I due cominciano così una intensa relazione e Armando stesso finisce inaspettatamente per innamorarsi della donna. Mentre il militare è lontano per una missione però Maria scopre che l’interesse di Armando nei suoi confronti dipendeva unicamente da una scommessa fatta con i compagni. Agli occhi della donna Armando perde immediatamente tutto il suo fascino ed appare subito come un viscido seduttore. la sua delusione è fortissima, e quando Armando torna dalla missione scopre che la sua Maria ha cambiato radicalmente parere su di lui. Riconquistare la donna non sarà un’impresa facile, neppure per un seduttore professionista come lui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori