Don Matteo 10/ “Piccole stelle”, la replica della serie interpretata da Terence Hill: trama e anticipazioni

- Valentina Gambino

Don Matteo 10, “Piccole stelle” è il titolo della replica della serie che andrà in onda questa sera su Rai1 ed è interpretata da Terence Hill: trama e anticipazioni.

donmatteo9
Don Matteo 11, in prima Tv assoluta su Rai 1

Le puntate di Don Matteo tornano in replica, in attesa della nuova stagione. In onda su Rai1 questa sera, giovedì 26 luglio 2018, il prete detective aprirà i battenti a partire dalle 21.20 circa con la sua decima stagione e l’episodio dal titolo “Piccole stelle”. Scopriamo le anticipazioni sulla trama. Don Matteo insieme all’aiuto de i Carabinieri stanno indagando su una ragazzina di 12 anni, già attrice famosa, che è stata intossicata. Intanto, Margherita (interpretata da Sara Zanier) ha lasciato il Pm Ferri (Dario Cassini): l’uomo vuole sapere chi l’ha convinta a farlo, ma Cecchini (Nino Frassica) e Tommasi (Simone Montedoro) cercano di occultare il fatto di essere stati loro. Laura (interpretata dall’attrice Laura Glavan) e Tomas (Andres Gil), invece, preparano la festa di compleanno di Ester (Letizia Arnò). Come saprete, la “nuova” puntata con protagonista Terence Hill, potrà essere visionata anche in streaming attraverso il sito ufficiale di RaiPlay, dove è già possibile recuperare l’intera puntata.

Don Matteo, l’opinione di Terence Hill sul personaggio

Don Matteo torna questa sera su Rai1, rigorosamente in replica in attesa della nuova stagione. Oltre a vedere la nuova puntata su Rai1 (anche in HD selezionando il canale 501 del digitale terrestre), potrete commentare ciò che accadrà sulla pagina ufficiale di Facebook della serie oppure, anche attraverso Twitter con l’account @DonMatteoRai. “Ogni volta che parliamo di una nuova edizione” spiega Terence Hill intervistato da Repubblica, “mi assicuro con il produttore Luca Bernabei che superi il climax della precedente (…) Quando mi sono trovato a scegliere fra Don Matteo e Un passo dal cielo – non potevo girare due serie così lunghe – ho optato ancora per il prete. È un personaggio di cui in fondo non conosciamo il passato, come un cowboy: non si sa da dove venga né dove vada. Un eroe positivo, mai sopra le righe o irriverente”. In ultimo, ha confessato di non essersi stancato del suo personaggio: “No, Don Matteo mi ha sempre messo a mio agio. Su di lui si possono scrivere storie all’infinito”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori