Carlo Vanzina, “Vacanze di Natale” con Boldi e De Sica/ La storia del cinepanettone e la commedia all’italiana

- Carmine Massimo Balsamo

Carlo Vanzina, “Vacanze di Natale” con Boldi e De Sica: ultime notizie, il regista scomparso ha scritto la storia del cinepanettone e della commedia all’italiana

boldi_desica_facebook_2018
Carlo Vanzina, "Vacanze di Natale" con Boldi e De Sica (Facebook)

Carlo Vanzina, “Vacanze di Natale” con Massimo Boldi e Christian De Sica: la storia del cinepanettone e della commedia all’italiana. Il regista, figlio di Steno, ha scritto insieme al fratello Enrico la storia del cinepanettone e della commedia all’italiana, con la creazione della coppia che più di tutte ha fatto ridere i cinefili nostrani. L’autore è scomparso all’età di 67 anni dopo aver lottato contro una brutta malattia e in queste ore il mondo del cinema lo ricorda e lo omaggia sui social network. Tutto è nato nel 1983, con la commedia che è una amara fotografia in chiave ironica dell’Italia vacanziera. Molti degli interpreti sono gli stessi di Sapore di Mare, di cui rappresenta la versione natalizia: da qui è partito un filone che fino a tempi recenti ha raccolto milioni al botteghino e ha scritto pagine indelebili della storia nostrana.

CARLO VANZINA, “VACANZE DI NATALE” CON BOLDI E DE SICA

Vacanze in America, Vacanze di Natale 2000 e non solo: il filone ha raccolto grande consenso presso il pubblico italiano, fino all’ultimo Super vacanze di Natale, presentato il 13 dicembre 2017: il montaggio che omaggia i trentacinque anni di storia dei cinepanettoni prodotti da Filmauro riproponendone svariate scene. Ma “Vacanze di Natale” del 1983 rappresenta una pietra miliare, tanto che nel 2010 ne è stata proiettata una retrospettiva alla 67esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. La riprese del film sono state effettuate a Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, con manifesti e locandine della pellicole che sono state fatte dal celebre illustratore Renato Casaro. E gli incassi sottolineano il successo avuto dal lungometraggio di Carlo Vanzina: 2.939.774.000 lire, al nono posto tra i film di maggior successo della stagione cinematografica italiana 1983-1984.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori