Virginia Raffaele/ “Io recito e porto in tv Giorgiamaura e altre tre donne: non chiamatemi imitatrice!”

- Camilla Rosa Alice Catalano

Virginia Raffaele questa sera torna in televisione con “Come quando fuori piove”, una nuova serie di Discovery in onda su Nove. L’attrice torna a vestire i panni della mitica Giorgiamaura

Come_quando_fuori_piove_GiorgiaMaura_cs2018
Virginia Raffaele nei panni di Giorgiamaura

“Il mondo dello spettacolo, spesso, viene visto superficialmente. E c’è chi vuole solo apparire. Chi ama lo spettacolo, invece, ama questo mestiere. E prova a farlo come si deve, con una soddisfazione che va oltre il riconoscimento pubblico”, spiega Virginia Raffaele a La Stampa. Attrice, comica e conduttrice, oggi sbarcherà su Nove con Come quando fuori piove, una serie tv di Discovery in cui l’attrice si trasformerà in quattro personaggi diversi che hanno in comune un’unica cosa: l’auto: “Quando sei in macchina ti senti al sicuro. E, in un certo senso, anche costretto. Per questo tutte le storie partono con un respiro di libertà e poi diventano delle vere gabbie”. Le donne che Virginia Raffaele interpreterà sono Giorgiamaura e Saveria, aspirante cantante e attrice, Susanna, novella sposa, e Gregoria, un’anziana insegnante di economia.

GIORGIAMAURA DETERMINATA COME VIRGINIA

Il personaggio di Giorgiamaura gli scorsi anni aveva calcato il palco di Amici di Maria De Filippi e con lei, Virginia Raffaele, condivide l’ostinazione: “La determinazione in questo lavoro è fondamentale. Non sono figlia di gente dello spettacolo e non ho avuto agganci di alcun tipo. Tutto ciò che è arrivato me lo sono guadagnato poco per volta. Le delusioni sono state tante, ovviamente. Come in tutte le carriere”. A Virginia Raffaele l’etichetta di “imitatrice” sta abbastanza scomoda, del resto interpretare e far vivere dei personaggi significa recitare. Un’azione, una necessità che deriva da più bisogni e dolori. Nel suo lavoro, però, Virginia Raffaele, ha deciso di dedicarsi a una satira di costume, allontanandosi da quella politica: “Per parlare di politica, devi essere particolarmente preparato. Ogni tanto capita anche a me di ‘intrupparmici’ come ho fatto con la Boschi e la Pascale”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori