Riccardo Scamarcio/ Nel film I villeggianti di Valeria Bruni Tedeschi: “Le ho dato buca due volte”

- Matteo Fantozzi

L’attore Riccardo Scamarcio e la sua nuova parte in “I villeggianti” con la quale ha conquistato la grande attenzione di chi il film lo ha scritto e cioè Valeria Bruni Tedeschi.

Riccardo_Scamarcio_Valeria_Golino_lapresse_2015
Per Riccardo Scamarcio lite con Raoul Bova (foto LaPresse)

Riccardo Scamarcio ha ottenuto il suo nuovo ruolo non presentandosi ai casting. Questo è quello che l’attore racconta a Tu Style riguardo al ruolo che ha ottenuto ne I Villeggianti. Il suo racconto ha dell’incredibile ma sembra che sia stato proprio questo particolare a colpire Valeria Bruni Tedeschi che il film lo ha scritto, creato e voluto quasi come una sorta di autobiografia filmata fatta di video, momenti indelebili e persone importanti. Ne I Villeggianti si riconoscono la zia, la mamma, la figlia adottiva e addirittura il suo ex (sembra che si tratti dell’attuale marito di Laetitia Casta, Louis Garrell) che ha proprio il volto del bel Riccardo Scamarcio. L’attore è stato sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia per presentare la pellicola al fianco della Bruni Tedeschi che ci ha tenuto a spiegare che si tratta di “un’autobiografia immaginaria, ma non troppo“. Il film è stato presentato fuori concorso al Cinema ma Riccardo Scamarcio si è trovato ad esserne protagonista quasi per caso e addirittura controvoglia. Lui stesso lo racconta in questa lunga intervista al settimanale spiegando anche i dettagli del significato di tutto questo.

“LE HO DATO BUCA DUE VOLTE E…”

L’attore ammette di conoscere Valeria Bruni Tedeschi ormai da troppo tempo e sa anche che è difficile resisterle tanto che, alla fine, le dice sempre sì proprio come in questo caso. Per cambiare le cose ha pensato bene di evitarla “le ho dato buca due volte, non mi sono presentato al provino“. Andando contro la sua etica, l’attore ha pensato così di poter dire no alla regista ma così non è stato. Secondo Valeria, infatti, Riccardo ha fatto proprio quello che avrebbe fatto il protagonista che spesso dice “arrivo” ma poi scappa via. Proprio non presentandosi al provino lui l’ha superato e così si è trovato nel film pur non conoscendo la sceneggiatura. Un vero e proprio colpo di fortuna alla luce delle critiche positive sulla pellicola e sul suo lavoro nel film. Lui stesso si è detto felice di aver accettato alla fine definendo l’esperienza “indimenticabile” perché nel film c’era insieme il dolore dell’abbandono ma anche quello che lui stesso, nell’intervista, ha definito “la capacità di riderci sopra“. Nella stessa intervista racconta anche uno dei momenti clou della pellicola ovvero la scena in cui lui sale sul treno dicendo “Amo un’altra” mentre Valeria cerca di farlo scendere e una volta raggiunto lo sputa “E’ stato terribile“, commenta sorridendo l’attore.

L’ESPERIENZA CON VALERIA BRUNI TEDESCHI

L’esperienza con Valeria Bruni Tedeschi non lo terrà lontano dagli schermi per molto visto che, appena finita la promozione del film, è già tornato sul set per mettere insieme nuove riprese. Questa volta Riccardo Scamarcio sarà il protagonista de “Il ladro di giorni” il nuovo film diretto da Guido Lombardi che ha portato sul set anche Massimo Popolizio e la piccola star Augusto Zazzaro. Il film porterà i protagonisti dal Trentino al Cilento per raccontare la storia di un bambino di cinque anni, Salvo, alla ricerca del padre Vincenzo. Quest’ultimo avrà il volto di Riccardo Scamarcio che, anche in questa pellicola, subirà il dolore del distacco e dell’abbandono. L’uomo è scomparso portato via da due Carabinieri ma un giorno, anni dopo, si ripresenta dopo il carcere e il suo primo pensiero è proprio il figlio. Inizierà da qui un lungo viaggio fatto di delusione, ricordi mancati e affetto. Ancora non ci sono aneddoti su questo nuovo film ma presto potrebbero arrivare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori