BOROTALCO/ Su Canale 5 il film diretto da Carlo Verdone (oggi, 6 settembre 2018)

- Cinzia Costa

Borotalco, il film commedia in onda su Canale 5 oggi, giovedì 6 settembre 2018. Nel cast: Carlo Verdone che ha diretto anche la regia, Mario Brega e Christian De Sica. Il dettaglio.

borotalco
il film commedia nella seconda serata di Iris

NEL CAST ANCHE CHRISTIAN DE SICA

Il film Borotalco va in onda su Canale 5 oggi, giovedì 6 settembre 2018, alle ore 23,10. Il film del 1982, che ha visto l’interessamento delle maestranze della Mario e Vittorio Cecchi Gori, si basa sulla direzione di Carlo Verdone, con l’attore italiano che oltre a prestare per la prima volta la sua opera come regista, interpreta l’attore principale e fornisce la sua consulenza anche per la sceneggiatura nonchè per la scrittura del soggetto. La pellicola stante anche l’anzianità di produzione è stata già programmata diverse volte sui palinsesti italiani, riscuotendo sempre un ottimo successo in termine di audience, esso andrà nuovamente in onda questo giovedì 6 settembre in seconda serata (ore 23.10) su Canale 5. Ma vediamo la trama del film nel dettaglio.

BOROTALCO, LA TRAMA DEL FILM

Sergio e Nadia sono due venditori di enciclopedie che cercano di sbarcare il lunario battendo le strade della capitale per la stessa impresa, senza però conoscersi. I due hanno caratteri all’antitesi, l’uomo è impacciato, egli vive ancora in convitto e cerca senza fortuna di guadagnare i soldi per sposare la sua ragazza, Rossella. La donna è invece una ragazza spigliata, fan accanita di Lucio Dalla, divide l’appartamento con la sua amica del cuore, la bella e conturbante Valeria. Anche professionalmente i due hanno fortune diametralmente opposte, l’uomo non riesce a vendere nessun prodotto mentre la donna chiude vendite a ripetizione. Spinto da un moto di orgoglio Sergio contatta la donna e cerca di carpire i suoi segreti. L’appuntamento è presso l’abitazione di un tale Manuel Fantoni, un vero e proprio guru motivazionale molto famoso tra le strade della città dell’Urbe. Arriva come al solito per primo il precisino Sergio, mentre Nadia si attarda visto che fa la fila al botteghino allo scopo di acquistare i biglietti per il concerto di Dalla. Improvvisamente arrivano i carabinieri, con i militari che devono arrestare Fantoni per truffa, quest’ultimo sfruttando il suo notevole sangue freddo, lascia le chiavi di casa a Sergio e viene ammanettato. All’arrivo di Nadia la donna scambia Sergio per Fantoni. Per Sergio è l’opportunità della vita, si spaccia per il guru e conquista il cuore della bella Nadia, con storie al limite della fantasia e soprattutto con la sua presunta conoscenza personale di Dalla. Inizia cosi un periodo in cui due girano in maniera spensierata per le strade, con Sergio che inizia ad acquisire una maggiore sicurezza e con Nadia che sembra dimenticare il suo scorso fidanzato. Le continue assenze di Sergio mettono però sull’avviso la sua ragazza, quest’ultima accompagnata dalla madre arriva appena in tempo alla vigilia di un rapporto “intimo”, l’intervento porta di nuovo i due alle loro rispettive vite. Passano gli anni e Sergio continua a vendere enciclopedie, chiamato a casa di un cliente scopre che in verità la telefonata è giunta da Nadia, la donna nella sua vita non ha avuto la fortuna che meritava e per questo si ritrova a sognare le storie, del tutto inverosimili, che Sergio raccontava quando interpretava i panni di Fantoni. Il suggello dell’incontro è un bacio che la donna scocca sulle labbra dell’uomo, azione che potrebbe essere il “prologo” di ben altre azioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori