Artista inglese sposa il suo piumone/ Pascale Sellick: “Con lui la relazione più intima della mia vita”

- Matteo Fantozzi

L’artista Pascale Sellick ha deciso di sposare il suo piumone. Alcuni pensano sia solo un modo per attirare l’attenzione e fare pubblicità alle sue opere.

sposa piumone 2019 facebook 1 640x300
Artista inglese sposa il suo piumone

L’artista inglese Pascale Sellick ha deciso di sposare il suo piumone, scioccando quotidiani e televisioni di tutto il mondo. Se qualcuno pensa che sia un’eccentrica trovata, altri invece pensano sia solo un modo per attirare l’attenzione e fare pubblicità alle sue opere. La donna però ha deciso di dare anche le motivazioni di questa scelta: “Questa è la relazione più intima e affidabile che io abbia mai vissuto. Siamo onesti, non c’è più niente di confortante di saltare dentro al letto e avvolgersi nelle coperte. E’ il rapporto più importante della vita, lui è sempre lì“. La 49enne ha sottolineato come terrà una cerimonia nuziale davvero sontuosa per dimostrare a tutto il mondo il suo amore per il piumone. Il matrimonio si terrà al Rougemont Gardens di Exeter nel Devon il prossimo 10 febbraio alle 14.00. In seguito poi sarà il momento della festa di nozze alla Glorious Art House di Fore Street.

Artista inglese sposa il suo piumone: gli invitati in pigiama

Il matrimonio tra l’artista inglese Pascale Sellick e il suo piumone lascia tutti senza parole, ma i particolari non sono finiti qui. La cerimonia sarà officiata da un altro artista senza nessun riferimento religioso, mettendo in scena quella che è per Pascale la massima espressione d’arte. Gli ospiti poi sono stati pregati, nell’invito alle nozze, a presentarsi in vestaglie, pigiami e pantofole portando se vogliono anche i loro peluche e delle borse dell’acqua calda. L’abito dalla sposa rimane l’unico mistero, anche se c’è da aspettarsi qualcosa in tema. Per la festa è stata reclutata Anna FitzGerald di WooHoo Art Events come wedding planner. La Sellick ha sottolineato: “Sarebbe davvero meraviglioso se le persone potessero scrollarsi di dosso la loro riservatezza tutta inglese e saltassero nel loro pigiama con un po’ di leggerezza”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA