MOTTA/ Video “Dov’è l’Italia”: “Non so dove stiamo andando, ma ho la responsabilità di esserci” (Sanremo 2019)

- Paolo Vites

Alla 69esima edizione del Festival di Sanremo 2019, al via martedì 5 febbraio, Motta presenta “Dov’è l’Italia”, brano scritto e composto interamente da lui.

Motta
MOTTA (credits Claudia Pajewski)

Motta è tra i 24 big in gara a Sanremo 2019. Con la canzone “Dov’è l’Italia” il cantante ha portato sul palcoscenico del Teatro Ariston dei temi attuali ed importanti. Ecco come il cantautore ha presentato il brano dalla pagine di Tv Sorrisi e Canzoni: “Desideravo fortemente poter presentare al Festival della canzone italiana Dov’è l’Italia, il brano su cui ho lavorato di più nella mia vita. Non so dove stia andando l’Italia, non sono ancora riuscito a rispondermi, ma sento la responsabilità di esserci”. Un brano intenso e maturo quello portato in gara dal cantautore vincitore del Premio Tenco, che quest’anno potrebbe aspirare al prestigiosissimo Premio della Critica dedicato a Mia Martini. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

MOTTA A SANREMO 2019

Motta è il simbolo della generazione indie, ci ha messo cinque anni a pubblicare il suo primo disco solista dopo la militanza nella band dei Criminal Jokers nella quale entra, disse una volta, “Perché non avevo voglia di studiare e dovevo trovare una scusa per potermi svegliare tardi la mattina”. Motta ha anche collaborato con gli Zen Circus che ritroverà come rivali in questa edizione del Festival di Sanremo 2019 e presenterà il brano dal titolo “Dov’è l’Italia”. Artista di culto, adorato dai ragazzini hipster, annoiati, cinici che compongono l’ultima generazione, ha esordito nel 2016 con l’album La fine dei vent’anni che lo ha eletto subito leader di questa scena. Il disco gli permette di vincere il prestigioso Premio Tenco per poi vincere un premio anche per il brano Sei bella davvero: “Il fatto che una canzone dedicata ad una donna transgender oggi sia stata certificata oro mi riempie di gioia. Grazie” scrive l’artista sui social dopo la bella notizia. “Sono emozionato e felicissimo, ci vediamo a Sanremo 2019“, dice Motta in un video pubblicato sul proprio profilo Instagram.

MOTTA CHI E’?

La cifra artistica di Motta e dei colleghi della sua generazione è la tristezza, anche se forse sarebbe meglio definirla noia. Che è lo specchio dei giovani di oggi, sperduti tra social network solitudine e mancanza di stimoli. Uno dei suoi brani più conosciuti si intitola infatti Quasi come essere felice: “Un aut aut in cui non si capisce io da che parte sto. Ho visto le volte in cui ho preso una strada che poteva essere vivere o morire, esserci o restare, affrontare le situazioni o scappare. Mi sono guardato indietro e ho visto la mia vita in questi termini binari anche per capirmi meglio e accettare l’errore dove c’è stato”. Per questa generazione innamorarsi è un problema, troppo difficoltoso, troppo pauroso: “A volte mi innamoro e mi nascondo per farmi ritrovare.  Questa frase, e qui non scendo in particolari personali, in realtà indica tutte quelle volte in cui ho fatto finta di essere innamorato. Anche dicendo e ammettendo questa cosa sono riuscito a lasciarmi andare, ad assecondare la voglia di farmi ritrovare. Mi nascondo per farmi ritrovare…”.

DOV’E’ L’ITALIA, IL TITOLO DELLA CANZONE DI MOTTA A SANREMO 2019

Se Francesco De Gregori anni fa cantava Viva l’Italia, orgogliosa dichiarazione di appartenenza a un paese che seppur con tanti problemi era amato, oggi a Sanremo 2019 Motta canterà Dov’è l’Italia, perfetta frase di appartenenza alla sua generazione, brano nato dall’urgenza di raccontare un momento storico, quello del disorientamento di fronte all’attualità del proprio paese. Il brano, scritto e composto interamente da Motta, uscirà su tutte le piattaforme digitali subito dopo l’esibizione al Festival e sarà disponibile in vinile 45 giri da venerdì 8 febbraio. Il singolo sarà accompagnato da un video diretto da Alberto Molinari e Candido Torchio. “Desideravo fortemente poter presentare al Festival della canzone italiana “Dov’è l’Italia”, il brano su cui ho lavorato di più nella mia vita. Non so dove stia andando l’Italia, non sono ancora riuscito a rispondermi, ma sento la responsabilità di esserci“, ha detto il cantante come riportato sul comunicato stampa. Il venerdì, serata dedicata ai duetti, Motta canterà il suo brano insieme a Nada.



© RIPRODUZIONE RISERVATA