NCIS Los Angeles 10 / Tutti in pericolo, i narcotrafficanti attaccheranno? Anticipazioni 9 febbraio 2019

NCIS Los Angeles 10, anticipazioni del 9 febbraio 2019, in prima Tv su Rai 2. A causa della Mosley, l’intera squadra diventa un facile bersaglio dei narcotrafficanti messicani.

09.02.2019 - Morgan K. Barraco
NCIS Los Angeles 10, in prima Tv assoluta su Rai 2

NCIS LOS ANGELES 10, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI

Nella prima serata di oggi, sabato 9 febbraio 2019, andrà in onda un nuovo episodio di NCIS Los Angeles 10, in prima tv assoluta. Sarà il 4°, dal titolo “La lista nera“, in prima tv assoluta. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Kilbride decide di lasciare la città per qualche tempo e la squadra si interroga sul destino di Mosley (Nial Long) e Hetty (Linda Hunt). L’NCIS riceve però la richiesta d’aiuto di un principe ereditiero, che afferma di aver ricevuto diverse minacce negli ultimi tempi. In qualche caso gli è parso persino superfluo adottare misure di sicurezza drastiche, convinto che lo sterminio della famiglia non avrebbe potuto che attirare un nuovo sicario. Anche se a fatica, Callen e Sam (LL Cool J) accettano di proteggere Kamal (Ritesh Rajan) ed indossare una divisa particolare su espressa richiesta del principe, un suo vezzo. La squadra si attiva per identificare il colpevole e gli informatici notano che Kamal potrebbe essere finito nel mirino di qualcuno per via dei suoi intensi rapporti con il Dipartimento di Difesa. Intanto, Deeks (Eric Christian Olsen) e Kensi (Daniela Ruah) decidono di seguire un’altra pista, che li porta dritti ad un motel. All’interno di una delle stanze scoprono una massaggiatrice imbavagliata e legata. La donna afferma di essere stata intrappolata e che una sconosciuta ha preso la sua identità per andare ad un appuntamento con il Principe.

I due però scopriranno solo in un secondo momento che hanno a che fare con Joelle (Elizabeth Bogush), l’ex storica di Callen che ha finto la propria morte solo per sfuggire al cartello. Messa alle strette, racconta di aver indagato durante la sua carriera nella Cia su un gruppo di cospiratori noto come 2G. Le minacce ricevute da Kamal erano solo un suo avvertimento, un modo con cui Joelle sperava di mettere in guarda il Principe. Callen tuttavia non riesce a credere che Joelle possa essere del tutto sincera, ma la situazione cambierà si scoprirà che in quel momento un federale sta cercando di uccidere il ricco ereditiere. Sarà infine proprio Joelle ad impedire che l’ex collega possa portare a termine il suo incarico. Dopo aver aiutato la squadra, Callen chiede alla sua ex se farà ritorno a casa, ora che il suo nome è stato ripulito e le persone che la cercavano sono state fermate. Joelle sottolinea che il suo cuore la spingerebbe a ritornare dai suoi cari, ma di non sentirsi in grado di accettare che mettano a rischio la loro vita per lei. Per questo decide di non rivelare nulla sulla finta morte e di continuare a rimanere nascosta, finalmente libera.

ANTICIPAZIONI DEL 9 FEBBRAIO 2019

EPISODIO 4, “LA LISTA NERA” – Dopo aver messo in standby la parentesi messicana su Hetty e la Mosley, torneremo ad occuparsi del caso principale che ci ha regalato del cliffhanger precedente e che ci ha introdotti alla decima stagione. Anche se Kilbride ha preferito allontanarsi per un po’ di tempo, ritornerà al Dipartimento per dettare legge. I piani alti non hanno dimenticato quali regole abbia infranto la Direttrice per l’operazione del Messico e dopo tutto la Mosley non si trova solo nel mirino dei suoi superiori. Lo stesso cartello da cui è fuggita e legato al rapimento del figlio Derek, è infatti sulle sue tracce. Persone pericolose che adesso hanno collegato la sua figura a tutti gli agenti dell’NCIS, che diventano quindi delle potenziali vittime. E così nessuno sarà mai al sicuro per ora. Anzi, dobbiamo aspettarci un nuovo colpo di scena che ci aiuti al tempo stesso a capire qualcosa di più del personaggio di Nia Long. Quali mezzi useranno i narcotrafficanti? Per fortuna la squadra è sempre in allerta e verrà informata dell’esistenza di una lista, in cui i criminali avrebbero scritto il nome di ogni elemento del team.

© RIPRODUZIONE RISERVATA