Claudia Zanella / “Fausto Brizzi? Mai creduto alle accuse di molestie ma mi tradiva”

- Anna Montesano

Claudia Zanella  si racconta a Vanity Fair e ammette: “Fausto Brizzi? Mai creduto alle accuse di molestie ma non potevo vivere col fantasma del tradimento”

claudia zanella instagram
Claudia Zanella, foto da Instagram

Claudia Zanella, ex moglie di Fausto Brizzi salito alla ribalta, suo malgrado, per le accuse di molestie ora archiviate, ha raccontato, in una lunga intervista rilasciata a Vanity Fair, come è arrivata alla decisione di chiudere con Brizzi. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il tradimento dell’ex marito venuto fuori con insistenza dopo le accuse di molestie a carico del regista “So che può esserci un tradimento, lo capisco in un matrimonio durato tanti anni, con figli grandi. In un matrimonio giovane com’era il nostro non dovrebbe accadere, e se poi succede dovrebbe rimanere fra le quattro mura di casa, dove parliamo, ci spieghiamo, affrontiamo la crisi noi due”. Tradimento quindi avvenuto agli albori del loro matrimonio, episodio che ha ferito profondamente la Zanella decisa ad interrompere la relazione anche per altre ragioni.

“In questo ambiente ne ho viste di tutti i colori”

Claudia Zanella è stata travolta dagli eventi e dal continuo parlare di tante persone dell’episodio che ha messo la parola fine alla relazione con Fausto Brizzi: “Quando lo sanno tutti e tutti ne parlano, non è possibile: vado a prendere il pane e so che il negoziante sa… Non voglio fare la bigotta, in questo ambiente ne ho viste di tutti i colori”. Claudia spiega per bene il macigno troppo pesante da portare sulle sue spalle, un fantasma minaccioso difficile da far andare via: “Ma quando diventa una cosa così invadente è come se un fantasma vivesse sempre con te, nella conversazione quella cosa inevitabilmente viene fuori. E una Claudia con quel fantasma sempre presente non mi sarebbe piaciuta” Claudia Zanella sta provando in tutti i modi ad avere un rapporto comunque positivo con l’ex marito, in primis per il bene della figlia Penelope Nina di tre anni: “Stiamo cercando di avere un rapporto da bravi genitori, che si rispettano, per il bene e la serenità di nostra figlia. Cerco di essere molto rispettosa del rapporto della bimba con suo padre. Lui per lei è un eroe e io voglio che lo ami”.

“Tra me e Fausto Brizzi il rispetto non è mai mancato”

Il tradimento del marito era una verità che ben conosceva insieme al fatto che non fossero comunque delle molestie verso altre donne. Tutto ciò nasce dal rispetto nei suoi confronti che non è mai mancato: “Mai. Perché ho visto come mi ha corteggiato, come è stato nell’inizio del nostro amore, pieno di rispetto. Anzi, ero molto io che lo volevo”. Ad oggi l’attrice ha voltato definitivamente pagina grazie a Luigi: “Ci frequentiamo dalla fine della scorsa primavera. È una persona che mi ha veramente aiutata. Una sera, dopo sei mesi chiusa in casa, avevo ricominciato a uscire ed ero andata a ballare con alcuni amici. Lui era lì, ci siamo guardati, mi ha sorriso e in quello sguardo mi sono sentita al sicuro”. Luigi ha dieci di meno e il coraggio mostrato nel frequentare una donna in una situazione difficile è stato uno dei tanti pregi che hanno conquistato Claudia: “Ero irriconoscibile, avevo sei chili in meno e i capelli rosa fucsia. Ma poi, quando ha capito chi ero, è stato abbastanza coraggioso: ovunque andassimo, eravamo placcati dai paparazzi. Ho conosciuto anche amici suoi, e questa generazione di trentenni mi sembra spettacolare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA