ASCOLTI TV/ Superquark “piega” Le pagina della nostra vita. Continua il successo di Veline. 12 luglio 2012

- La Redazione

I dati di ascolti del prime time e access di ieri sera. Il programma di divulgazione scentifica di Piero Angela batte la splendida pellicola di Nick Cassavetes. Bene le Veline. 

televisione_r439
Fotolia

Negli ascolti tv di ieri sera un’altra vittoria per Superquark, condotto da Piero Angela. La serie di documentari ottiene 3.329.000 spettatori, corrispondenti a uno share del 18.79%, e si porta al primo posto. A seguire, con un nutrito distacco, Canale 5: la rete ammiraglia Mediaset totalizza infatti 1.980.000 ascoltatori (11.94% di share, 12.91% sul target commerciale) con “Le pagine della nostra vita”, film drammatico di Nick Cassavetes con la partecipazione di Nicholas Sparks, Jan Sardi e Jeremy Leven. Negli ascolti estivi poi continua a tenere il telefilm di stampo investigativo Private Practice, serie nata nel 2007 che racconta le vicende della dottoressa Addison Montgomery (Kate Walsh). La quarta serie del telefilm è stata seguita, su Rai 2, da ben 1.254.000 persone durante il primo episodio (corrispondenti a uno share del 6.55%), per poi registrare un rialzo degli ascoltatori durante il secondo, portandosi a 1.339.000 persone sintonizzate e uno share del 7.05%. La novità di Italia 1, il telefilm Human Target, è riuscita quasi a pareggiare con il navigato serial di casa Rai. Human target ha realizzato nel primo episodio 1.234.000 telespettatori totali, share del 7.77% sul target commerciale e, nel secondo, 1.198.000 telespettatori totali, share del 7.72%. Il telefilm ha ottenuto quasi il pareggio con quello di Rai 3 dal titolo “Sulle tracce del crimine”. La serie francese creata nel 2006 da Steven Bowl e Dominique Lancelot e incentrata sulle investigazioni della squadra speciale di Bordeaux ha infatti ottenuto, nel primo episodio, 1.199.000 spettatori (6.24%) per poi registrare un’impennata di 1.223.000 ascoltatori nella seconda puntata (6.81 lo share percentuale). Segue di poco il film di Rete 4 “L’urlo dell’odio”: si tratta di una pellicola del 1997, diretta da Lee Tamahori e con un cast che vede stelle del cinema come Alec Baldwin, Anthony Hopkins e Elle Machperson. Il thriller è stato visto da 1.192.000 spettatori con un 6.86% . Infine La7, che ha trasmesso il film comico “Ricky e Barabba”, primo esempio di regia da parte di Christian De Sica che ha messo al centro della sua storia se stesso e Renato Pozzetto. Il classico della comicità italiana ha totalizzato 642.000 spettatori, corrispondenti a un 3.46% di share percentuale. Continua alla pagina seguente. 

La supremazia di Veline nella fascia di access prime time è ancora presente: sono stati 3.401.000 gli spettatori che hanno seguito il programma di Antonio Ricci, condotto da Ezio Greggio (con uno share percentuale del 18.37%, ). Su Rai 1 invece, il rotocalco che guarda al passato “Techetechetè” continua a guadagnare punti e a salire di ascolti: ben 3.261.000 spettatori hanno infatti scelto di seguirlo nella giornata di ieri, facendo totalizzare alla trasmissione un 17.73% di share. Ottimi i risultati in fascia estiva della fiction “Un posto al sole”: la telenovela tutta italiana ha infatti tenuto davanti al televisore 1.959.000 spettatori (10.97% di share percentuale), che rappresentano un record estivo e fa guadagnare al programma un meritato terzo posto. Segue poi CSI- New York, telefilm investigativo di Italia 1 che costituisce in questo periodo un appuntamento fisso per gli appassionati: gli ascolti registrati ieri – in leggero ribasso rispetto alla media – sono stati di 1.358.000 spettatori (7.64% di share). La quinta posizione è invece occupata dalla sit-com “Cotti e mangiati”, uno sketch show a camera fissa prodotto nel 2006 che vede protagonisti Flavio Insinna e Marina Massironi alle prese con le “normali” difficoltà di un rapporto di coppia. Gli ascolti sono stati del 6.28% di share grazie agli 1.055.000 spettatori sintonizzati (6.28% di share). Rete4 ha invece trasmesso il poliziesco Siska, che come tutti i giorni mostra le vicende che ruotano a Viktor Siska, un investigatore privato. Il telefilm tedesco è riuscito a canalizzare all’ascolto 818.000 spettatori, che corrispondono a una media del 4.62% di share. All’ultimo posto troviamo invece il programma di attualità “In onda” di La7: sono 777.000 gli spettatori che lo seguono, facendogli totalizzare un 4.28% di share.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori