ASCOLTI TV/ “Paperissima” sbanca tutto anche in replica ma con “La Terra dei Cuochi” alle calcagna. 24 maggio 2013

- La Redazione

Si chiude un’annata nella quale il prime time è stato all’insegna del programma comico di Michelle Hunziker e Gerry Scotti, che verrà probabilmente riproposto il prossimo anno

paperissima2
Il programma "Paperissima"

La prima serata televisiva relativa a venerdì 24 maggio ha confermato la bontà e soprattutto il benestare da parte del pubblico nei confronti della trasmissione “Paperissima”, condotta da Michelle Hunziker e Gerry Scotti e andata in onda su Canale Cinque. Una vittoria in fondo già scritta che è stata però ottenuta nonostante la puntata fosse una replica delle migliori sequenze dell’edizione di questa annata. In buona sostanza, l’alto share è una investitura data dal pubblico e una ulteriore conferma al fatto che, anche nella prossima stagione televisiva, si possa riproporre il programma. Bene anche “La Terra dei Cuochi”, andata in onda su Rai Uno con la conduzione di Antonella Clerici e il supporto dello chef Davide Scarbin, che è riuscita a limare parte del gap che nelle scorse settimane la vedeva molto più indietro rispetto al principale competitor di casa Mediaset. Contemporaneamente ha aumentato il vantaggio sull’altro avversario, la trasmissione comica “Crozza nel Paese delle Meraviglie”, proposto su La7, che nell’ultima puntata ha mantenuto praticamente invariato il suo pubblico, ma la distanza dal secondo posto occupato da Rai Uno, in ragione del miglioramento della trasmissione della Clerici, è aumentato andando a toccare il mezzo milione di telespettatori. Su Rete Quattro, la trasmissione “Quarto Grado”, condotta da Salvo Sottile insieme a Sabrina Scampini, si è mantenuta costante negli ascolti però ha visto avvicinarsi considerevolmente il principale avversario che tratta un argomento analogo, “Amore Criminale”, condotto da Barbara De Rossi su Rai Tre. Passando ai numeri, si posiziona al primo posto l’ultima puntata della trasmissione “Paperissima – Il meglio”, che ha ottenuto un riscontro medio di 3 milioni e 768 mila telespettatori per uno share del 14,05% nel corso della prima parte, mentre nella parte conclusiva la media di teleascoltatori collegati è stata pari a 3 milioni e 97 mila, comparabili ad una percentuale di ascolto del 13,85%. Al secondo posto si posiziona la semifinale del talent culinario “La Terra dei Cuochi”, ottenendo un seguito pari a 3 milioni e 489 mila individui corrispondenti ad una percentuale relativa del 14,6%. Su La7, l’ultima puntata di “Crozza nel Paese delle Meraviglie”, che ha saputo conquistare un riscontro medio di 2 milioni e 972 mila di teleutenti, con share del 11,01%. Su Rai Due, il film thriller “Driver – L’imprendibile”, per la regia di Walter Hill e con Ryan O’neal e Isabelle Adjani, ha suscitato l’interesse di un pubblico composto da 1 milione e 965 mila unità, rappresentabili in termini relativi al 7,44% di share. Su Rete Quattro, “Quarto Grado” ha catturato l’attenzione di 1 milione e 954 mila teleabbonati per uno share dell’8,96%. Su Italia Uno, il film “True Justice – Reazione violenta”, con Steven Seagal, ha ottenuto un ascolto medio pari a 1 milione e 718 mila individui, con uno share del 6,59%. Su Rai Tre, le storie di “Romanzo Criminale” sono state viste da 1 milione e 678 mila teleascoltatori, per uno share del 6,47%. 

Nella seconda serata si è manifestata una certa spalmatura della preferenza del pubblico con la vittoria di Italia Uno con i due episodi proposti della serie “Person of interest”. La7 riesce per un niente ad accaparrarsi un buon secondo posto, anche se c’è da dire che il suo risultato è favorito dal fatto di essere andato in onda in un orario più prossimo alla prima serata. Riassumendo, in prima posizione c’è Italia Uno con i due episodi di “Person of interest” che ha ottenuto rispettivamente 1 milione e 175 mila contatti, per uno share del 7,11% durante la proposizione del primo spettacolo e 795 mila durante il secondo rappresentabile con una fetta di share dell’8,62%. Secondo posto per La7 con la puntata del talk “Zeta – La commedia del potere”, condotta da Gad Lerner, che ha conseguito un seguito di 832 mila italiani con share del 4,57%. Su Rai Uno, la puntata settimanale della trasmissione di approfondimento “Tv7” ha fatto registrare il consenso da parte di 813 mila teleutenti con share dell’8,63%. Su Rai Due, il talk show “L’ultima parola” di Gianluigi Paragone ha ottenuto nella prima parte un seguito di 729 mila italiani con share del 4,17% mentre nella seconda parte il consenso è salito ad 808 mila teleutenti comparabili in termini relativi al 9%. Su Canale Cinque, lo speciale del Tg5 ha appassionato un pubblico mediamente composto da 767 mila individui con uno share del 5,76%. Su Rai Tre, il programma “E’ uno di quei giorni”, dedicato alla finale dei Mondiali di calcio del 1982 con la vittoria dell’Italia per 3-1, è stato seguito da 574 mila teleabbonati rappresentabili con una percentuale di ascolto del 3,59%. Su Rete Quattro, il film “Safe Harbour” è stato seguito da 449 mila appassionati con share del 7,85%. Nella fascia televisiva definita access prime time nuovo risultato positivo per Rai Uno con “Affari Tuoi”, condotto da Max Giusti che batte “Striscia la notizia” di Antonio Ricci, ovviamente trasmesso sulle frequenze di Canale Cinque. Si conferma terzo Rai Tre con la soap “Un posto al sole”. Vince quindi Rai Uno con la puntata di “Affari tuoi”, con un seguito di circa 5 milioni e 204 mila persone e con una percentuale di share del 20,26%. Su Canale Cinque, la trasmissione “Striscia la notizia” con Ficarra e Picone ottiene un audience medio di 4 milioni e 696 mila teleabbonati, rappresentabili con uno share del 18,2%. Su Rai Tre, la soap napoletana “Un posto al sole” è stata vista da 2 milioni e 208 mila appassionati per uno share dell’8,72%. Su Italia Uno, la serie tv “CSI: New York” è stata seguita da 1 milione e 600 mila individui per uno share del 6,39%. Su La7 il talk show “Otto e mezzo” con Lilli Gruber ha ottenuto un ascolto medio di 1 milione e 551 mila, con share del 6,06%. Infine, su Rete Quattro, la trasmissione “Quinta Colonna – Il quotidiano” con Paolo Del Debbio ha fatto registrare un ascolto medio di 1 milione e 103 mila italiani con share del 4,69%.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori