Classifica marcatori Serie A/ Capocannoniere: Morata e Vidal, due nomi “non nuovi”

- Claudio Franceschini

Classifica marcatori Serie A: il capocannoniere entrando nella 2^ giornata è Zlatan Ibrahimovic, lo svedese del Milan ha segnato due gol al Bologna e ora punta ad allungare in vetta.

Zlatan Ibrahimovic gol Milan Bologna lapresse 2020 640x300
Serie A: il capocannoniere è Zlatan Ibrahimovic (Foto LaPresse)

La classifica marcatori di Serie A vive di due grandi ritorni: entrambi ex della Juventus, Arturo Vidal e Alvaro Morata hanno giocato insieme una stagione bianconera (2014-2015) cioè la prima dello spagnolo e l’ultima del cileno, che dopo quattro anni ha lasciato la Serie A per accasarsi al Bayern Monaco. E’ tornato, acquistato dall’Inter per fermo volere di Antonio Conte con il quale torna a lavorare; tra il 2011 e il 2015, aiutato anche dal fatto di essere diventato il rigorista della squadra, Vidal ha segnato 35 gol in 124 partite di campionato. Ritorno alla Juventus per Alvaro Morata, che ritrova anche Andrea Pirlo che, sempre nel 2014-2015, era stato suo compagno di squadra: i due anni dello spagnolo in bianconero lo hanno visto grande protagonista soprattutto in Champions League, ma in Serie A ci sono comunque stati 15 gol in 63 partite entrando spesso e volentieri dalla panchina o, come nel caso della seconda stagione, giocando da attaccante esterno. Ora andrà capito se sarà davvero lui il bomber titolare della Juventus di Pirlo, soprattutto perché l’esordio di Dejan Kulusevki è stato straordinario e c’è anche un certo Paulo Dybala; certamente però i tifosi della Juventus saranno contenti di abbracciare nuovamente un giocatore che è sempre rimasto affezionato alla Vecchia Signora. (agg. di Claudio Franceschini)

GOL ALL’ESORDIO

Studiando la classifica marcatori di Serie A quando entriamo nella seconda giornata, possiamo ricordare quali siano stati i giocatori ad andare a segno alla prima partita con una squadra nuova; resta negli occhi il colpo da biliardo con cui Dejan Kulusevski si è presentato alla Juventus sbloccando il risultato contro la Sampdoria, ma altri calciatori hanno realizzato all’esordio. Due addirittura nel Genoa, ovvero Marko Pjaca arrivato proprio dai bianconeri e Davide Zappacosta, che ha giocato l’ultima stagione con la Roma; entrambi fermi a lungo per infortunio – molto più il croato – sono chiamati alla stagione del riscatto e hanno decisamente iniziato con il piede giusto. C’ è poi un attaccante che ha messo a segno non soltanto la prima rete con una nuova squadra, ma anche la prima in Serie A: lo scorso anno Emmanuel Rivière, già visto con Monaco e Newcastle, aveva realizzato 13 gol in Serie B con il Cosenza. Rimasto in Calabria, si è però trasferito al Crotone e all’esordio nel massimo campionato italiano ha subito timbrato il cartellino, anche se la sua marcatura non è servita ad evitare che gli squali perdessero a Marassi. (agg. di Claudio Franceschini)

IBRAHIMOVIC CAPOCANNONIERE

Al momento la classifica marcatori di Serie A ha un solo giocatore che si sia staccato dagli altri: stiamo parlando di Zlatan Ibrahimovic che, autore della doppietta con cui il Milan ha battuto il Bologna, è l’unico d aver segnato più di una rete. Lo svedese punta a rivincere la classifica marcatori del nostro campionato, cosa che ha già fatto in carriera; completando questa stagione in rossonero farebbe del Diavolo la squadra con la quale ha giocato di più in Serie A, visto che con l’Inter aveva disputato tre annate. Per adesso, avvicinandoci agli anticipi della 2^ giornata, possiamo fare poche analisi che riguardano il trono dei bomber: possiamo sicuramente dire che Ciro Immobile, il capocannoniere della scorsa stagione che ha vinto la classifica marcatori per la terza volta in carriera, apre oggi il suo campionato visto che la Lazio ha saltato il primo turno. Come lui esordiranno anche Romelu Lukaku e Duvan Zapata, due attaccanti che sono stati straordinari protagonisti l’anno scorso e sicuramente saranno attesi nella corsa per salire sul trono dei bomber.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: CAPOCANNONIERE IBRAHIMOVIC

Dunque Zlatan Ibrahimovic comanda attualmente la classifica marcatori di Serie A, ed è il capocannoniere di un campionato che il Milan spera di chiudere almeno nelle prime quattro per tornare in Champions League; lo svedese affronta la sua nona stagione nella massima serie italiana, è tornato lo scorso gennaio a vestire la maglia rossonera dopo aver giocato tra il 2004 e il 2009 per Juventus (due anni) e Inter. Proprio nell’ultima stagione con il Diavolo, almeno quella prima di andare al Psg, Ibrahimovic si era laureato per la seconda volta capocannoniere segnando 28 gol, e migliorando anche i 25 che aveva timbrato nel 2008-2009 in nerazzurro. Alle sue spalle ci sono altri elementi che sono andati a rete nella prima giornata: tra questi anche Cristiano Ronaldo, che tecnicamente avrebbe potuto fare poker contro la Sampdoria ma si è divorato tre straordinarie occasioni. Il portoghese l’anno scorso ha uguagliato il primato di casa Juventus come maggior numero di gol in singolo campionato, si è fermato a 31 e questo score non gli è bastato per superare Immobile; adesso vedremo se riuscirà a laurearsi capocannoniere anche della nostra Serie A dopo averlo fatto in Premier League e Liga, sarebbe un altro grande traguardo per lui.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

2 gol: Zlatan Ibrahimovic (Milan)

1 gol: Leonardo Bonucci (Juventus), Mehdi Bourabia (Sassuolo), Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Mattia Destro (Genoa), Lorenzo Insigne (Napoli), Dejan Kulusevski (Juventus), Dries Mertens (Napoli), Goran Pandev (Genoa), Marko Pjaca (Genoa), Emmanuel Rivière (Crotone), Cristiano Ronaldo (Juventus), Giovanni Simeone (Cagliari), Davide Zappacosta (Genoa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA